Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Piazza della Libertà: dopo il crollo il Comune si costituisce parte civile

Scritto da Redazione il 30 gennaio 2015 in Cronaca,Salerno,Territorio. Stampa articolo

piazza della libertà salernoSalerno. Come già annunciato, il Comune di Salerno ha deciso di costituirsi parte civile nel processo riguardante i crolli in Piazza della Libertà.

I costi per il rifacimento dell’opera sono ingenti, si tratta infatti di circa 8 milioni di euro, una somma che l’amministrazione ha già considerato nel bilancio, ma che sarebbe ben lieta di poter risparmiare nel caso in cui venissero individuati i responsabili dei crolli.

Sul banco degli imputati 9 uomini, che potrebbero essere ritenuti colpevoli dei crolli: Armando ed Enrico Esposito titolari della Esa Costruzioni, il direttore tecnico della Esa Gilberto Belcore, i tecnici Sergio Delle Femine, Marta Santoro e l’ex direttore dei lavori Paolo Baia, il collaudatore Massimo Della Casa ed anche un funzionario comunale, Antonio Ragusa.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA