Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Aggressione ai Vigili Urbani di Salerno, parla la Cisl Fp

Scritto da Redazione il 4 febbraio 2015 in Salerno,Servizi,Sicurezza,Sindacati,Territorio. Stampa articolo

vigili urbaniSalerno. A seguito dell’aggressione ai Vigili Urbani di Salerno, la Cisl Fp plaude all’impegno del nuovo comandante Anna Bellobuono.

Ben venga la tolleranza zero contro questi episodi. Siamo stanchi di vedere mortificati, fisicamente e non solo, professionalità assolute al cospetto di chi vuole farsi ragione con la forza. Ma adesso, oltre la sicurezza, serve altro – ha spiegato Raffaele Vitale, sindacalista della Cisl Fp salernitana –  Gli operatori della Polizia Municipale con i notevoli compiti di ordine pubblico cui sono destinatari senza alcuna indennità riconosciuta, con il quotidiano impegno nel tentativo di assicurare un po’ di vivibilità e sicurezza ai cittadini, sono ancora una volta costretti a subire, sulla loro pelle, le conseguenze di atti di inciviltà ma, spesso, di servizi non dimensionati alla tutela della loro incolumità”, ha continuato Vitale.

La Fp Cisl nell’esprimere la massima solidarietà ai lavoratori che hanno subito l’aggressione, si adopererà con l’amministrazione comunale e il nuovo comandante al fine di trovare soluzioni reali per la salvaguardia e tutela degli operatori di Polizia municipale. Sperando che, almeno su questo fronte, ci sia condivisione di intenti”.

Per questo la Cisl Fp è pronta rinnovare la richiesta di un incontro urgente sulla questione sicurezza e le condizioni di lavoro degli agenti.

Gli operatori della polizia municipale lavorano con grandissima professionalità e responsabilità, sono spesso esposti ed in prima linea nelle attività di prevenzione e di lotta agli abusi ma sono pochi rispetto alle esigenze di una città come Salerno. Per questo motivo è necessario affrontare il nodo di nuove assunzioni che sarebbe un segnale concreto nella risoluzione dei problemi oggi vissuti dal Corpo. Meno attestazioni di solidarietà da parte degli amministratori e più fatti”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA