Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Capaccio, anche l’associazione “Cambiamo Santa Cecilia” dice “No” alla centrale a biomasse

Scritto da Redazione il 11 febbraio 2015 in Ambiente,Piana del Sele,Rifiuti,Sicurezza,Territorio. Stampa articolo

Centrale-a-biomasse-2Capaccio-Paestum. Anche l’associazione “Cambiamo Santa Cecilia”, presieduta da Vito Maratea, esprime il proprio dissenso sulla costruzione della centrale a biomassa in località Sorvella-Sabatella, a Capaccio.

Stiamo partecipando a tutte le iniziative messe in atto sino ad ora dal comitato ‘No all’inceneritore di Paestum’ – fanno sapere – Abbiamo ritenuto importante sin dal primo momento prendere parte a questa battaglia, proprio perché un inceneritore a Capaccio, significherebbe un inceneritore nella Piana del Sele, e Santa Cecilia che è il cuore della Piana del Sele, non può rimanere ferma a guardare come si consuma l’ennesimo scempio a danno della salute dei cittadini e degli agricoltori della Piana del Sele”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA