Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sala stampa, Menichini: “Pari amaro”. Favasuli: “Continuiamo a lottare”

Scritto da Redazione il 20 febbraio 2015 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

menichini_SalernitanaOccasione persa. La Salernitana ferma la sua corsa, impattando con il Foggia all’Arechi e perdendo l’occasione di volare in vetta alla classifica. Rabbuiato in sala stampa Leonardo Menichini, che commenta così la gara dei suoi. “Questo di stasera è un pari amaro. Subito dopo lo svantaggio abbiamo fatto tanto, soprattutto nella ripresa, dopo aver sofferto nel primo tempo. Avevamo avuto la forza di rimontare ma purtroppo non possiamo far altro che accontentarci del pareggio.

Foggia? Sapevamo di affrontare una squadra che col giro-palla sa far male. Noi siamo cresciuti tanto con l’ingresso di Mendicino e loro sono venuti un po’ meno. Non volevamo lasciare nulla all’avversario ma loro non ci facevano ripartire sfruttando il possesso palla.

Pestrin? Mancava, così come Negro. Ho bisogno di tutti e dispiace non poterli schierare. La speranza è di recuperarli tutti al meglio da qui alla fine.

Infortuni? Ci alleniamo sul sintetico e questo può portarci problemi. Abbiamo avuto tanti infortuni traumatici tra cui quello di Gori che ha messo tre punti di sutura”.

Deluso anche Francesco Favasuli. “Avrei preferito non far gol e vincere la partita. Abbiamo sofferto alcune situazioni che avevamo preparato in settimana. Il Foggia si è dimostrato una signora squadra e nonostante la rimonta bisogna dare meriti all’avversario per la prestazione.

Occasione persa? E’ un peccato perchè potevamo mettere in difficoltà il Benevento facendolo giocare con un pizzico di pressione in più. Ora però dobbiamo  continuare a crederci e sperare in un loro passo falso. Solo alla fine vedremo chi meriterà la promozione con la consapevolezza che questo pari non scalfisce le nostre idee”.

Felice Roberto De Zerbi, tecnico del Foggia. “La gara di stasera ha dimostrato che dobbiamo crescere ancora tanto. Stasera in un clima infuocato, la squadra si è fatta condizionare nel secondo tempo facendosi rimontare per poi riprendere a giocare. Se vogliamo puntare a vincere i play-off queste distrazioni non devono più esserci.

Gesto Agostinone? Io non mi sono accorto di nulla. Se lo ha fatto chiedo io scusa a tutti. E’ attaccatissimo alla maglia perciò sente così le gare.

Salernitana? Lotterà fino alla fine col Benevento e lo scontro diretto fra due domeniche sarà fondamentale. Hanno una rosa importante e i tanti punti lo dimostrano. Con questo pubblico poi possono togliersi tante soddisfazioni.

Futuro in granata? No, sta bene a Foggia. Lì posso crescere e provare i miei schemi grazie anche e soprattutto ai miei ragazzi”.

Raggiante anche Pietro Iemmello, bomber dei pugliesi. “Sono felice per la doppietta e per la prestazione di oggi. Stasera sono scese in campo le due squadre migliori del campionato. La Salernitana può vincere questo campionato ad occhi chiusi perchè ha qualità e una tifoseria che in Lega Pro non c’è. Siamo stati bravi a raggiungere il pari nonostante la rimonta subita.

Gesto Agoistinone? Ha sbagliato, è stata una cosa davvero da cancellare. Negli spogliatoi lo abbiamo ripreso per l’attaggiamento avuto.”

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA