Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, Menichini prova il tandem Mendicino – Calil. Al “Giraud” niente riposo per Pestrin

Scritto da Redazione il 27 febbraio 2015 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

calil_salernitanaCompattezza e fantasia. Due qualità che la Salernitana è pronta a mettere in campo domenica prossima per battere a domicilio il Savoia e continuare la rincorsa al Benevento capolista. Arrivare al big match dell’Arechi con uno svantaggio di quattro lunghezze permetterebbe ai granata di riaprire il discorso promozione e mettere tutta la pressione del mondo sugli uomini di Brini. Lo sa bene Leonardo Menichini che, come già affermato nei giorni scorsi, ora però pensa solo alla sfida del “Giraud”. Ieri il tecnico ha provato verosimilmente gli uomini che partiranno dal primo minuto nel match di Torre Annunziata schierando la sua Salernitana, nella consueta amichevole del giovedì con la Berretti, con un 4-3-2-1 insolito ma portatore di buone notizie. Innanzitutto c’è da registrare il recupero tra i pali di Gori. L’ex Benevento ha smaltito i problemi alla caviglia ed ha giocato un tempo della partitella disputata ieri, chiudendo poi con una sessione supplementare di tiri da fuori area. Certa dunque la sua presenza dal primo minuto a discapito del giovane Russo, che col Foggia non ha demeritato.

In difesa invece tutto confermato. Lanzaro e Trevisan, diffidato ma in vantaggio nel ballottaggio con Tuia, saranno i due centrali mentre sulla fasce spazio a Colombo e Bocchetti, nonostante Franco dimostri di essere prontissimo fisicamente e smanioso di giocare dal primo minuto. A guidare il centrocampo invece ci sarà Manolo Pestrin. Il capitano, out per infortunio con il Foggia, giocherà dal primo minuto nonostante la pericolosa diffida che pende sulla sua testa. Menichini dal canto suo, non vuole rinunciare all’uomo di maggiore carisma e personalità presente in rosa, e chiederà al mediano un sacrificio e massima attenzione per evitare una sanzione che potrebbe costargli la gara più importante della stagione. Ai lati dell’ex Ascoli conferme per Favasuli e Moro, in leggero vantaggio su un volitivo Bovo. Le novità maggiori però arrivano dall’attacco. Ieri Menichini ha schierato due fantasisti, Nalini e Calil, alle spalle dell’unica punta Mendicino, dato in grande forma ed elogiato più volte dal tecnico di Ponsacco nei giorni scorsi. Possibile però anche che il brasiliano possa fungere da unico trequartista alle spalle del duo Nalini – Mendicino, soluzione anche questa più volte provata e dunque da annoverare come possibile novità tattica dell’ultim’ora. Solo panchina invece per Perrulli e per uno spento Gabionetta, svogliato e deluso per l’ennesima esclusione dall’undici iniziale.

Intanto c’è da registrare la decisione della società granata di istituire per il match con il Benevento di sabato prossimo la seconda ed ultima “Giornata granata”. Pertanto, non saranno validi i Voucher e sono sospesi i biglietti omaggio a qualsiasi titolo. Inoltre, in concomitanza con la Festa delle Donne, la società ha riservato a tutte le tifose granata una tariffa speciale nel settore Distinti Inferiori, con costo del tagliando a soli otto euro. La prevendita partirà da lunedì mentre resta da capire quanti tickets la società granata metterà a disposizione per i tifosi del Benevento. Per ora la quota resta ferma a 1500 unità ma la dirigenza sannita sta pressando e non poco per avere a disposizione più di 2000 biglietti per una gara che può decidere il campionato.

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA