Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Truffa dei contachilometri manomessi: le concessionarie e i nomi degli indagati

Scritto da Redazione il 4 marzo 2015 in Cronaca,Evidenza,Salerno,Territorio. Stampa articolo

guardia di finanzaLuigia Di Pasca, 67, e il figlio Giuseppe Corbisiero, 41, di Balvano; Leonardo Vaccaro detto “Manone”, 45, e Pasquale Tofalo, 39, di Potenza; Giovanni Leo, 47, di Buccino; l’elettrauto di San Gregorio Magno Pietro Leo, 47.

Questi i nomi delle persone finite nel registro degli indagati con l’ipotesi di accusa di frode in commerci, truffa e falso, per la vendita di auto, autocarri e persino due scuolabus con contachilometri manomessi.

L’azione della Guardia di Finanza ha portato al sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di una sessantina di veicoli.

Le concessionarie sono: la “Basilicatauto” di Potenza, “Il mercato dell’auto di Balvano” e l’“Autosalone” di Buccino.

Altri 40 veicoli, già venduti, tra cui uno dei due scuolabus, sono stati sottoposti a sequestro solo a fini probatori.

L’indagine, che ha interessato in particolare Salerno e Potenza, è partita dalla denuncia alle Fiamme Gialle di uno degli acquirenti che per puro caso ha letto il libretto di manutenzione originale dell’auto acquistata.

Pare che venissero tolti circa 100mila chilometri.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA