Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, il primato è tuo. Gabionetta e Calil battono il Benevento

Scritto da Redazione il 7 marzo 2015 in Calcio,Evidenza,Sport. Stampa articolo

imagesIl primato è di nuovo granata. Una solida Salrnitana batte 2-0 il Benevento e vola in testa alla classifica del girone C di Lega Pro. Un derby ricco di emozioni e dominato dalla compagine granata, pericolosa per tutto l’arco del match e brava a contenere un Benevento tanto equilibrato quanto sterile. Match deciso nella ripresa da una girata di Gabionetta prima e da una sciocchezza di Scognamiglio poi, che rifila una violenta gomitata a Gabionetta e concede a Calil il penalty che chiude il match.

Sin dal riscaldamento i ventimila cuori granata fanno sentire il proprio appoggio alla squadra che più volte saluta e ringrazia i tanti tifosi presenti all’Arechi. Menichini conferma le anticipazioni della vigilia e schiera un 4-2-3-1 con Gabionetta dal primo minuto, nel tridente completato da Calil e Nalini a supporto di Mendicino. Nel Benevento invece Brini punta sulla fisicità di Agyei a centrocampo e su Mazzeo in attacco, spedendo Marotta in panchina.

Il match è subito maschio, con il Benevento che prova con il palleggio prolungato a spegnere l’impeto dei granata. Al 9′ Favasuli impegna subito Pane con un sinistro che l’estremo difensore ospite respinge in angolo. Sul corner seguente Franco anticipa tutti ma mette di poco alto. Il Benevento si spaventa e arretra il suo baricentro ma fa buona guardia e ribatte colpo su colpo ai vari attacchi, improduttivi, di Calil e compagni.

Al 31′ errore di Tuia che sbaglia l’intervento e regala il pallone a Campagnacci che però trova reattivo Gori a salvare di piede. Il brivido corso sveglia la Salernitana che, seppur molte difficoltà in fase d’impostazione, prova a spaventare i sanniti. Gabionetta e Nalini provano ad invertirsi alla ricerca dello spunto giusto per sbloccare il match mentre Mendicino è facile preda del duo Scognamiglio-Lucioni. Al 36′ si accende Nalini che prende palla dal limite e tenta la rasoiata vincente ma Pane salva in angolo. Al 41′ prova a rendersi pericoloso anche un Gabionetta in grande difficoltà ma il suo sinistro dai 25 metri si perde lontano dai pali ospiti. Clamorosa è la chance che capita a Mendicino un minuto dopo. Cross di Nalini per il numero nove granata che schiaccia da pochi passi ma trova un super Pane a dirgli di no. Sulla ribattuta Gabionetta tenta il tap-in ma la difesa ospite allontana il pericolo. E’ l’ultima grande azione di un primo tempo equlibrato e chiuso tra gli applausi dell’Arechi.

Il secondo tempo si apre subito con il gol dei granata. Mendicino apre sulla fascia a Nalini che mette al centro e trova la deviazione vincente di Gabionetta che fa esplodere l’Arechi. Pochi istanti dopo Tuia è provvidenziale su Eusepi che, smarcato da Campagnacci, devia di testa ma miracoloso è l’intervento dell’ex Lazio a Gori battuto. Al 61′ Brini prova la doppia mossa Marotta – Melara al posto di Mazzeo ed Alfageme ma ad accendersi è ancora Gabionetta che prova un bolide dalla distanza trovando un super Pane sulla sua traiettoria.

Al 65′ Scognamiglio perde la testa e colpisce Gabionetta con una gomitata in piena area, regalando un penalty ai granata. Al numero 6 Serra concede solo un giallo ma a punire tutti ci pensa Calil con una realizzazione chirurgica che chiude i conti. Il Benevento è stordito e pochi istanti dopo Calil manca il colpo del tre a zero. Menichini al 72′ richiama un applauditissimo Gabionetta ed inserisce Perrulli. Al 74′ Colombo è provvidenziale su Marotta, servito splendidamente da un Eusepi che predica nel deserto e sembra l’ultimo a mollare.

La partita scorre via veloce e senza grandi emozioni, con la Salernitana che fa girare il pallone e contiene bene gli ultimi disperati quanto sterili affondi per provare a riaprire la gara. Nel finale Menichini regala la standing-ovation a Mendicino, che lascia il posto a Bovo. Non succede più nulla e al triplice fischio finale l’Arechi può esplodere per la grande prova di forza dei propri beniamini e per il successo che vale il primato.

Salernitana: Gori, Colombo,Tuia, Lanzaro, Franco; Moro, Favasuli, Nalini, Calil, Gabionetta (dal 73′ Perrulli), Mendicino (dall’ 87′ Bovo). (A disposizione: Russo, Bocchetti, Grillo, Cristea, Tagliavacche). Allenatore: Menichini

Benevento: Pane, Pezzi, Lucioni, Scognamiglio, Som; Agyei, D’Agostino (dal 71′ Kanoute), Alfageme (dal 61′ Melara), Campagnacci; Mazzeo (dal 61′ Marotta), Eusepi. (A disposizione: Piscitelli, Padella, Celjak, D’Angelo, Melara, Kanoute, Marotta). Allenatore: Brini.

Arbitro: Serra di Torino.

Reti: 49′ Gabionetta, 66′ rig. Calil

Ammonizioni: Agyei, Scognamiglio, Marotta (B)

Note: recupero (0′ p.t., 4′ s.t.), spettatori: 20846

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA