Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Paganese, gol e spettacolo. Ischia demolito al “Torre”

Scritto da Redazione il 12 marzo 2015 in Calcio,Evidenza,Paganese,Sport. Stampa articolo

aIn una sola notte la Paganese ritrova gol a grappoli ed un successo che mancava da tre lunghissimi mesi. Ad invocare questa reazione era stata la tifoseria che si era recata all’allenamento pre partita, invocando a gran voce un maggiore sacrificio ai giocatori. La squadra di mister Sottil non ha tardato a recepire il messaggio, annientando letteralmente la compagine isolana.

 

Allo stadio comunale Marcello Torre, la Paganese  parte subito forte dimostrando di aver superato il periodo critico che l’aveva tormentata nelle ultime gare; la squadra mostra subito il piglio giusto, forte di un’inquadratura che non è sembrata affatto di emergenza e che ha presentato  novità importanti: Perna al centro della difesa, Tartaglia terzino e  Vinci a sostegno del centrocampo.

Gli Azzurostellati impostano la prima frazione di gioco con fraseggi nella metà campo avversario, provando a sfondare lungo le corsie esterne.   Il gol arriva al 6′ minuto. Bergamini approfitta di uno svarione difensivo della squadra ospite e conclude in porta. Primo gol in campionato per il giovane giocatore della Paganese. La gara viene controllata senza patemi dallla squadra di casa, fino al 32′ minuto quando l’Ischia spreca una azione con Infantino. Al 34′ esce l’infortunato Bolzan per far posto a Dionida. In chiusura di primo tempo, i locali riprovano ad alzare il proprio baricentro e su un calcio d’angolo sfiorano il raddoppio con un quasi autogol del centrale difensivo di Ischia. Ma finisce così, squadre negli spogliatoi con il risultato in favore della Paganese.

Il secondo tempo si apre con l’Ischia ben più motivata, cercando di trovare sbocco sulla corsia sinistra ma le avanzate risultano sempre ben tamponate da la difesa di mister Sottil, che non concede alcuna sbavatura difensiva,  così gli isolani si rendono pericolosi solo su punizione battuta da Millesi. Al 66′ arriva il bis dei locali. Grande giocata di Deli che dribbla nello stretto due avversari, arriva al limite dell’area di rigore e serve sulla destra Vinci, il quale di interno piede piazza il pallone nell’angolo più lontano.

Dopo il raddoppio, il pallino del gioco resta in controllo totale della Paganese che continua a spingere e cerca il 3 a 0 con Tartaglia dai 20 metri, ma la conclusione si perde alta. Al 36′ arriva  il primo gol di Russini, subentrato ad Aurelio, che viene servito ottimamente tra le linee da Malaccari e trova l’angolino più lontano piazzando il pallone alle spalle di  Mennella.

Nel finale di gara c’è tempo anche per il poker. Bergamini mette la palla in mezzo, con una pennellata a favore di Girardi, che prova ad intercettare ma viene spintonato dall’avversario. L’arbitro non ha dubbi, e concede il calcio di rigore. A realizzare sarà proprio il numero 9 della Paganese che spiazza il portiere. L’arbitro decide che può bastare e fischia la fine della partita con la Paganese che finalmente trova il primo successo del 2015.

 

PAGANESE(4-3-1-2) Casadei 5,5; Tartaglia 6, Perna 6,5, Moracci 6, Bolzan s.v.(34’ pt Donida 6); Vinci 6,5, Bergamini 6,5, Malaccari 6; Deli 7 (20’ st Longo s.v.), Girardi 5,5, Aurelio 6 ( 29’ st Russini 6). A Disp: Novelli, Galoppo, Franco, Biasci. All: Sottil.

ISCHIA (3-5-2) Mennella 6; Impagliazzo 5(17’st Alvino 5), Sirignano 5, Caso 5,5; Bruno 6, Finizio 5,5 (29’ st Fumana s.v.), Gerevini 5 (17’st Verachi 5), Millesi 5, Armeno 5; Infantino 5,5, Ciotola 6. A Disp: Giordano, Bassini, Chiavazzo, Bulevardi. All: Marurizi.

ARBITRO: Colarossi di Roma 6.

RETI:  6′ Bergamini, 66′ Vinci, 81′ Russini, 90′ Girardi

RECUPERI: 2′ pt, 3′ st

AMMONIZIONI: Finizio, Caso, Tartaglia, Girardi

NOTE: Spettatori 500 circa. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Luca Colosimo, arbitro di Lega Pro deceduto domenica notte in un incidente stradale

 

 

 

 

 

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA