Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Strage di animali nel Cilento: taglia di 1000 euro sulla testa dei responsabili

Scritto da Redazione il 17 marzo 2015 in Animali,Cilento,Cronaca,Evidenza,Territorio. Stampa articolo

tutela animaliUn lupo a Sanza, un cinghiale tra Castelcivita e Ottati, un cavallo a Monte San Giacomo e, infine, una dozzina di vitellini. Queste, fino ad ora, le vittime di macabri atti perpetrati dalla mano dell’uomo.

La Lav di Salerno – Lega anti vivisezione – è intervenuta offrendo una ricompensa di 1000 euro a chiunque acciuffi gli autori di questi barbari crimini.

Ci chiediamo se dietro tutto ciò oltre l’assurda crudeltà e mancanza di rispetto, non vi siano anche messaggi minatori lanciati alle istituzioni utilizzando i simboli della fauna locale. Nostro intento è ottenere giustizia per tutte queste vittime innocenti e per tali motivi la Lav sezione provinciale di Salerno offre una ricompensa di 1000 euro a chi fornirà informazioni utili alla condanna dei responsabili. Rivolgiamo il nostro appello anche agli organi della provincia e agli inquirenti affinché le indagini in corso permettano di risalire ai responsabili di tali barbarie. Chiediamo inoltre di aumentare i controlli per evitare che simili condotte criminose possano ripetersi.

La Legge Regionale N°26 del 9/08/2012 sancisce che “la fauna selvatica è patrimonio indisponibile dello Stato ed è tutelata nell’interesse della comunità regionale, nazionale ed internazionale”.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA