Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Paganese, ennesimo infortunio: si ferma Vinci e Sottil trema

Scritto da Redazione il 18 marzo 2015 in Calcio,Paganese,Sport. Stampa articolo

sottilUn infortunio dopo l’altro. Non c’è nessun motivo per cui sorridere in casa Paganese. Dopo la sconfitta che brucia ancora e maturata in meno di due minuti a Barletta, la situazione infortunati mette ancora più in difficoltà mister Sottil, alle prese con un rosa decimata, specie a centrocampo dove gli uomini sono contati. Dopo Marruocco, Calamai, Baccolo, Coulibaly e Santaniello, tutti difficilmente recuperabili per la sfida col Savoia, per lo staff medico azzurrostellato è arrivata ieri un’altra brutta notizia. Alessandro Vinci, terzino riscopertosi interno di centrocampo col fiuto del gol, ha accusato un trauma contusivo al vasto laterale della coscia destra. L’esterno è stato tenuto precauzionalmente a riposo ma tiene Sottil col fiato sospeso, visti i tanti problemi a cui far fronte in questo momento. Senza Calamai e Baccolo, uomini di qualità e temperamento, il tecnico di Venaria Reale aveva trovato la quadratura del cerchio con un rombo a centrocampo in grado di garantire equilibrio e supporto ad un attacco in grande difficoltà. Ora, in vista di una gara delicata, l’ex difensore può contare solo su tre mediani (Malaccari, Franco e Bergamini) e deve ragionare su che Paganese schierare pur di portare a casa tre punti pesantissimi in ottica salvezza.

Un match delicato, l’ultimo dei quattro scontri diretti che hanno regalato ai campani quattro punti e due sconfitte, quelle di Melfi e di Barletta, difficili da dimenticare non per il risultato ma per le prestazioni offerte su due campi non proprio facilissimi. Gara che anticiperà gli scontri con le due regine del campionato, venerdì prossimo al “Vigorito” e poi Giovedì Santo tra le mure amiche con la Salernitana. Al “Torre” però arriverà un Savoia in piena crisi dirigenziale ma col morale alle stelle dopo il poker rifilato al Catanzaro. Un match che sarà combattutissimo in campo, meno fuori dove le due tifoserie sono pronte a rinsaldare un gemellaggio che dura ormai da anni, con la speranza che il derby risulti uno spettacolo di colori, emozioni e gol. Possibile dunque una buona affluenza nel settore ospite, favorita anche dalla decisione della Paganese di aderire all’iniziativa “Adotta due tifosi” così da regalare una cornice di pubblico importante ad un match fondamentale per entrambe le compagini in campo.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA