Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Ucciso con una bombola del gas in testa. Arrestati gli aggressori

Scritto da Redazione il 19 marzo 2015 in Agro Nocerino,Cronaca,Evidenza,Territorio. Stampa articolo

carabinieriNocera Superiore. Arrestato S.M., 53 anni. Ed il figlio S.C, 33 anni, con l’accusa di aver ucciso lo scorso 26 dicembre Bruno Lordi.

Secondo le ricostruzioni dei Carabinieri, la sera di Santo Stefano, padre e figlio, avrebbero deciso di porre fine ai difficili rapporti che si protraevano con il vicino di casa Bruno Lordi, colpendolo con una bombola del gas in testa.

La causa scatenante di questo gesto sarebbe stata una perquisizione domiciliare ai loro danni, rivelatasi poi infondata, effettuata quel pomeriggio dalle forze dell’ordine su sollecitazione dello stesso Lordi.

Una situazione difficile che andava avanti da anni , tra liti e minacce con l’occupazione da parte di Bruno Lordi, nonostante lo sfratto di un piccolo appartamento nella corte condominiale di proprietà della famiglia dei due congiunti.

Gli arrestati sono stati condotti al carcere di Salerno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che nei prossimi giorni procederà al loro interrogatorio.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA