Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Eboli, costringe una donna a prostituirsi e le punta un coltello alla gola: arrestato 31enne

Scritto da Redazione il 27 marzo 2015 in Cronaca,Evidenza,Piana del Sele,Territorio. Stampa articolo

violenza-donneEboli. Durante la notte a Eboli, i Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino hanno rintracciato e tratto in arresto un 31enne, pregiudicato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dall’ufficio del Giudice del Tribunale di Salerno.

L’uomo è ritenuto responsabile di sfruttamento della prostituzione, rapina, tentata estorsione e lesioni personali aggravate.

Le indagini hanno consentito di accertare che il pregiudicato, nel 2013, dopo aver allacciato una relazione sentimentale con una donna di 45 anni, l’aveva prima indotta e poi costretta a prostituirsi in alcuni comuni delle province di Salerno e Napoli, procacciandole i clienti e fungendo da “protettore”.

Di fronte agli sporadici rifiuti della donna di consegnargli somme di denaro, lo sfruttatore non ha però esitato ad usarle violenza.

In particolare, nell’agosto 2013, a Mercato San Severino, secondo gli inquirenti, dopo averla spinta e minacciata, si sarebbe impossessato di 510 euro,

In analoghi episodi,accaduti nel marzo 2014 tra Salerno, San Mango Piemonte e Mercato San Severino, l’uomo, puntandole un coltello alla gola, prima si impossessò di 950 euro, di monili in oro e di un telefono cellulare, e poi la scaraventò a terra tentando di farsi consegnare altro denaro.

L’arrestato è rinchiuso nel carcere di Fuorni, a Salerno.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA