Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Battipagliese, sconfitta pesante a Mugnano. Zebrette terzultime in classifica

Scritto da Redazione il 29 marzo 2015 in Calcio,Evidenza,Sport. Stampa articolo

condemi_battipaglieseCosì non va. La Battipagliese crolla al Vallefuoco, cedendo per 3-1 contro un Neapolis solido e bravo a far male i bianconeri nei momenti cruciali della partita. Sotto di due reti, un tap-in di Agresta aveva rianimato le speranze degli ospiti, spente però da uno straordinario Improta che sigla il tris a pochi minuti dal termine. Stop esterno che lascia la Battipagliese ferma a quota 27, terzultima da sola dopo i pari di Sorrento e Tiger Brolo.

La partita parte subito con due grandi emozioni. Al 4′ Moxedano serve Pisani che però calcia alto da buona posizione mentre al 10′ Aprile fa tutto da solo e serve Minnucci che però si fa ipnotizzare da Castagliola. Il primo tempo non regala grandi emozioni nella parte centrale del match, registrando solo due cambi, uno per parte, per gli infortuni di Accardo e Garofalo, sostituiti da Bisogno e Scuotto. Al 38′ Sekkoum impegna severamente De Marino, bravo a smanacciare, ma è il preludio al vantaggio dei locali che arriva poco dopo con Allocca che di testa porta avanti ai suoi. La Battipagliese è tutta in una conclusione di Odierna, ma il pallone non gonfia la rete.

La ripresa vede subito gli ospiti pericolosi, prima con Signorelli poi con Minnucci, alla ricerca del gol del meritato pari. Il Neapolis manca il raddoppio in contropiede con Pisani e due minuti dopo Odierna protesta veementemente per un calcio di rigore non assegnato su un contatto più che dubbio in area. Al 63′ arriva il secondo gol dei locali: De Marino ed Agresta non si intendono su una palla vagante. Il portiere rinvia e colpisce Pisani. Il pallone impatta sul palo prima di essere insaccato da Improta tra le proteste dei bianconeri. La Battipagliese accusa il colpo ma al 76′ Agresta sfrutta un piazzato di Odierna e mette dentro il gol della speranza. Le zebrette si riversano in attacco e mancano il pari prima con Odierna e poi con Signorelli, mentre lascia più di un dubbio un contatto su Agresta in piena area di rigore non sanzionato da Di Caraino. Il Neapolis fiuta l’occasione e a due minuti dalla fine cala il sipario con una prodezza balistica di Improta che batte De Marino e manda la Battipagliese all’inferno.

NEAPOLIS: Castagliola, Accardo (dal 15′ Bisogno), Della Guardia, Allocca, Manzo, Nocerino, D’Auria, Sekkoum, Pisani (dall’80’ Prisco), Moxedano (dal 77′ Iovinella), Improta. (A disposizione: Liccardo, De Biase, Landi, Solitro, Bisogno, Amato, Noviello). Allenatore: Mandragora.

BATTIPAGLIESE: De Marino, Pastore, Garofalo (dal 33′ Scuotto), Aprile, Giordano (dal 72′ Fiorillo), Agresta, Minnucci (dal 65′ Ripoli), Aufiero, Signorelli, Cirillo Odierna. (A disposizione: Viscido, Avagliano, Fiorillo, D’Ambrosio, Botta, Picarone, Scuotto, Ripoli, Scarlata). Allenatore: Carmelo Condemi.

Arbitro: Michele Di Caraino, di Ariano Iripino (Dario Cucumo di Cosenza, Gaetano Sciammarella di Paola).

Reti: 40′ Allocca, 63′ e 88′ Improta, 76′ Agresta

Ammoniti: Minnucci (B), Aprile (B), Odierna (B), D’Auria (N)

Recupero: 4′ p.t., 5′ s.t.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA