Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Paganese, i convocati per l’Aversa: Marruocco c’è. Sottil: “Pronti a chiudere il discorso salvezza”

Scritto da Redazione il 18 aprile 2015 in Calcio,Paganese,Sport. Stampa articolo

marruocco_02Alta tensione. La Paganese si appresta a vivere una serata rovente al “Torre” lì dove alle 19:30 arriverà l’Aversa Normanna, in uno scontro diretto che potrebbe valere la permanenza in Lega Pro per la “Stella”. Dopo le tante occasioni buttate in un 2015 con una sola vittoria all’attivo, l’ultima il pari in extremis a Lamezia Terme, la gara di stasera potrebbe permettere agli azzurrostellati di salire a quota 38, a solo due lunghezze dalla “salvifica” quota quaranta.

Ragion per cui Andrea Sottil non ha lasciato nulla al caso nella rifinitura di ieri, provando e riprovando i movimenti sia in fase offensiva che difensiva, per infliggere una nuova sconfitta all’Aversa e ad avvicinarsi ad un obiettivo divenuto fondamentale per il futuro del club. Il tecnico di Venaria Reale ripartirà dal 4-3-3, modulo predefinito durante la sua esperienza in Campania, e ritroverà capitan Marruocco. L’estremo difensore, dopo l’infortunio di Melfi, ieri ha sostenuto un’ultima ecografia, per sua fortuna negativa. L’ex Salernitana ritornerà dunque tra i pali, con Casadei che scivolerà in panchina. Conferme invece per il pacchetto arretrato con Perna e Moracci al centro della difesa mentre Tartaglia e Donida saranno i due esterni.

A centrocampo invece, pur privo dello squalificato Bergamini, Sottil può godere di tanta abbondanza, con un ballottaggio che scioglierà solo poche ore prima dal match. Baccolo sarà il vertice basso e coprirà le spalle ai due interni Vinci e uno fra Malaccari e Calamai, con l’ex Savoia in leggero vantaggio. Tutto confermato invece in attacco con Deli ed Aurelio che faranno da ali a Girardi, unico punto di riferimento centrale per il club campano.

Sottil, subito dopo la rifinitura, ha poi presentato la gara nella consueta conferenza stampa pre-partita. Il tecnico ha caricato l’ambiente, considerando la gara odierna come un match point da sfruttare per mettere in cassaforte l’obiettivo salvezza. “E’ la gara decisiva per chiudere i giochi – ha esordito Sottil – Mancano quattro partite e vincere questo pomeriggio potrebbe dire mettere al 90% la salvezza in cassaforte. In questa settimana ho visto la squadra super motivata e concentrata, unita per raggiungere l’obiettivo. Finalmente avrò anche la possibilità di schierare la squadra standard: recuperiamo Marruocco, Calamai, Longo e Bolzan, oltre a Baccolo che ora ha un maggiore minutaggio dopo Lamezia. Mi aspetto una Paganese grintosa, tosta e maschia”.

Sottil ha poi parlato del suo futuro, rivelando il suo desiderio di continuare la sua avventura in terra campana. “Mi fa piacere che la gente mi stia apprezzando, perchè vuol dire che ho lavorato bene e sto facendo qualcosa di buono. Questo per me è un motivo di orgoglio perchè io, come quando giocavo, sono un allenatore a cui piace sentire la fiducia della gente e della società, che poi in effetti dovrà decidere. Spero che il presidente risolva presto le sue questioni, a fine campionato poi farà le sue valutazioni sul mio operato. Da quando sono arrivato ho sempre cercato di dare il massimo e voglio dare ancora di più in questo rush finale. Quando sono arrivato la Paganese era nella parte bassa della classifica, abbiamo lavorato con serietà insieme ai miei collaboratori, abbiamo portato punti, migliorato la classifica, poi sappiamo quello che è successo. Adesso siamo concentrati solo su un unico obiettivo: raggiungere questa salvezza per la società, per il presidente, per noi, per la gente e poi sono pronto a sedermi con la dirigenza per discutere del futuro”.

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA