Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, si ferma Colombo ma recupera Nalini! Mezzaroma: “Pensiamo solo a vincere”

Scritto da Redazione il 23 aprile 2015 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

nalini_SalernitanaAd un passo dalla meta. Si appresta a vivere un nuovo sabato da leone la Salernitana di Leonardo Menichini. I granata affronteranno il Barletta dopodomani nel fortino dell’Arechi, lì dove si prospettano almeno ventimila spettatori pronti a trascinare i propri beniamini in Serie B. Un obiettivo alla portata, pronto a concretizzarsi in caso di contemporanea vittoria di Calil e compagni con un pari o clamorosa sconfitta del Benevento, impegnato tra le mura amiche contro il Messina. A suonare la carica e a tenere le antenne drizzate solo sulla propria squadra ci ha pensato però direttamente Marco Mezzaroma. Il co-patron dei granata ha espesso il suo pensiero attraverso il proprio profilo Facebook, esortando i propri tifosi a sostenere la propria squadra prima di pensare ai risultati della diretta concorrente. “Voglio essere molto chiaro – esordisce Mezzaroma – sembra che l’unico risultato che interessi sabato prossimo sia quello della nostra diretta avversaria…NON È COSI’! Il solo risultato che deve interessarci è il nostro, non dobbiamo dare nulla per scontato, dobbiamo concentrarci solo sul nostro lavoro, rimanere focalizzati sulla nostra gara, consapevoli di chi siamo ma anche che le partite non si vincono prima di giocarle”.

Vincere prima col Barletta dunque e poi chissà, scatenare una festa che potrebbe essere rimandata anche di un’altra settimana. Intanto però la squadra continua a lavorare, regalando notizie agrodolci a Leonardo Menichini. Il tecnico di Ponsacco ieri ha dovuto fare a meno di Riccardo Colombo. Il terzino, stakanovista del sodalizio granata, ha accusato un “risentimento a carico del flessore sinistro“, problema che lo mette in forte dubbio ad appena settantadue ore dal match. Al suo posto, durante la classica sgambatura infrasettimanale contro la Berretti, Menichini ha schierato Tuia largo a destro, con Lanzaro e Trevisan al centro della difesa e l’insostituibile Franco sul settore opposto.

A centrocampo invece, nel 4-2-3-1 pronto a ritornare all’uso dopo il 3-5-2 poco fortunato di Castellammare, i due mediani saranno Moro e Favasuli. L’ex Pisa, complice l’ennesimo turno di squalifica per Manolo Pestrin, ha smaltito l’influenza che lo aveva debilitato la scorsa settimana e riconquisterà la maglia da titolare facendo scivolare Bovo in panchina. Davanti Perrulli, in grande spolvero ieri, Negro e Gabionetta saranno i tre trequartisti pronti a supportare Caetano Calil, autore di una tripletta contro i baby granata e voglioso di avvicinare Eusepi nella rincorsa al titolo capocannoniere. Un reparto avanzato che potrà contare un po’ a sorpresa anche su Andrea Nalini. L’esterno offensivo, dopo il problema accusato martedì e che aveva fatto temere il peggio, ha svolto un leggero lavoro fisioterapico prima di giocare la ripresa della partitina in famiglia. Possibile una sua convocazione con il Barletta ma solo all’ultimo lo staff medico deciderà se sarà abile per la panchina o sarà meglio aspettare ancora per non forzare i tempi e rischiare un nuovo stop.

Infine, c’è da registrare la risposta più che significativa del pubblico granata ai richiami di Lotito e Mezzaroma. Stando ai dati raccolti in mattinata, sono settemiladuecento i biglietti venduti fino ad ora che, con i quasi tremila abbonati, hanno già sfondato il muro delle diecimila presenze. Nelle prossime ore potrebbe esserci una nuova impennata permettendo così a quasi ventimila spettatori di tifare Salernitana e chissà, festeggiare una Serie B tanto sofferta quanto meritata.

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA