Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Battipaglia: sorpreso con 2000 dosi di hashish, arrestato

Scritto da Redazione il 29 aprile 2015 in Cronaca,Evidenza,Piana del Sele,Territorio. Stampa articolo

CarabinieriBattipaglia. Altro colpo messo a segno dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Battipaglia nell’ambito delle loro operazioni nella lotta contro il traffico di stupefacenti. A finire in manette è stato un 27enne di nazionalità marocchina, Y.K., incensurato  e residente a Salerno, che ieri è stato bloccato mentre a bordo della sua auto percorreva via De Chirico, a Battipaglia.

Gli agenti, dopo ore di appostamento, avendo le loro precedenti indagini portato all’individuazione  dell’uomo come uno dei tramiti nella fitta rete illecita messa su nella zona, hanno intercettato l’auto del sospettato, una Fiat Panda rossa, e sottoponendo l’uomo a perquisizione, lo hanno trovato in possesso di alcuni panetti di hashish, destinati secondo i Carabinieri, data la quantità, ad uno acquirente-spacciatore.

La successiva perquisizione dell’abitazione dell’arrestato nel rione Carmine di Salerno ha portato al ritrovamento di un altro panetto di hashish, con relativo materiale per il taglio e per il confezionamento di dosi, che secondo i Carabinieri si aggirerebbero intorno al numero di 2000 (dosi), considerando l’intera quantità sequestrata. Il marocchino è stato arrestato dai carabinieri del Luogotenente Di Donato e denunciato all’Autorità con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti e sarà giudicato per direttissima.

Quello che è emerso dalle inchieste e dalle indagini sul campo degli agenti è che nelle zone del battipagliese e nei territori limitrofi, i principali gestori del piccolo e grande mercato della droga sono cittadini di nazionalità marocchina, che già da tempo sono riusciti a mettere in piedi una vera e propria organizzazione basata su una fitta rete di rapporti tra persone dislocate sul territorio provinciale, rifornito dai loro continui traffici.    

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA