Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, sconfitta in rimonta a Novara. Granata in campo già mercoledì

Scritto da Redazione il 17 maggio 2015 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

gabionettaK.o. esterno. Parte male la rincorsa della Salernitana verso il raggiungimento della Supercoppa di Lega Pro. I granata cadono a Novara nella prima giornata valida per la comptizione di fine stagione, cedendo ad i piemontesi guidati da uno scatenato Evacuo, autore di una doppietta. Campani che avranno la possibilità di rifarsi già mercoledi, quando ospiteranno il Teramo provando a tenere in vita le poche chance di portare a casa il trofeo tanto ambito da patron Lotito.

Menichini conferma le anticipazioni della vigilia e schiera la sua Salernitana con il predefinito 4-3-3, in virtù anche delle tante assenze sia per inforunio che per squalifica, con una difesa rimaneggiatissima ma con il ritorno in attacco di Caetano Calil. Il Novara parte forte e al 5′ manca subito il colpo dell’1-0 con Gonzalez che si lascia ipnotizzare da Gori. La Salernitana si scuote intorno al 10′ con una girata di Negro che si perde sul fondo. E’ il preludio al vantaggio che arriva al 13′ grazie ad una bomba di Favasuli dai 30 metri che scavalca Montipò e fa esplodere i circa duecento tifosi ospiti presenti al Piola. Passano pochi minuti e Negro prova a bissare la prodezza del mediano ma la sua conclusione è di poca alta. I piemontesi non ci stanno e assediano la porta granata, trovando un Gori in serata di grazia. Ci provano Buzzegoli, Gonzalez e Adorjan ma l’estremo difensore campano è miracoloso, specie sul bomber piemontese bloccato a pochi passi dalla linea di porta. Nel mezzo, la palla buona per il raddoppio capita sui piedi di Bovo, che spreca però un ottimo contropiede guidato da Calil calciando sull’esterno della rete da ottima posizione.

La ripresa si apre subito con una emozione: Bocchetti stende in maniera ingenua Adorjan sulla linea di fondo e concede il penalty ai piemontesi che Evacuo non sbaglia. La Salernitana non si scompone e al 57′ trova il nuovo vantaggio: Tuia sfonda sulla destra. Sulla sfera si avventa Gabionetta che brucia tutti e sigla il gol del 2-1. Esterno brasiliano che cinuque minuti dopo non trova i tap-in da pochi passi su una punizione tesa di Negro. Al 72′ però, con i granata in pieno controllo, Favasuli sbaglia un disimpegno e permette a Corazza di involarsi verso la porta e siglare il pari con un preciso pallonetto che scavalca Gori. I locali prendono coraggio e al 76′ trovano la zampata vincente con Evacuo, fortunato nella deviazione da pochi passi sulla conclusione di Della Rocca. La Salernitana non ha più le forze per rimontare e al triplice fischio finale accetta la sconfitta che la allontana, e non poco, dalla storica doppietta.

NOVARA: Montipò; Freddi (20′ st Della Rocca), Vicari, Bergamelli; Dickman, Pesce, Buzzegoli, Garofalo; Gonzalez, Evacuo (34′ st Schiavi), Adorjan (13′ st Corazza). A disp: Tonozzi, Beye, Garufo, Faragò. All: Toscano.

SALERNITANA: Gori; Tuia, Bocchetti, Trevisan, Franco; Bovo (32′ st Perrulli), Moro, Favasuli; Gabionetta, Calil (44′ st Cappiello), Negro. A disp: Russo, Bianchi, Grillo, Penta, Tagliavacche. All: Menichini.

Arbitro: Marini di Roma 2 (Imperiale/Sgheiz)

NOTE Marcatori: 13′ Favasuli (S), 4′ st rig. e 31′ st Evacuo (N), 12′ st Gabionetta (S), 27′ st Corazza (N); Ammoniti: Bovo, Tuia, (S), Bergamelli, Gonzalez, Garofalo (N); Espulso: Trevisan (S) per somma di ammonizioni; Angoli: 3-0; Recupero: 0′ pt – 5′ st; Spettatori 2.625 per un incasso di euro 27.235.
Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA