Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Battipagliese, la vittoria più bella. Le zebrette espugnano Sorrento e restano in Serie D

Scritto da Redazione il 24 maggio 2015 in Calcio,Evidenza,Sport. Stampa articolo

cirillo_battipaglieseUna rimonta da urlo. Una mai doma Battipagliese espugna in rimonta lo “Stadio Italia” e resta in Serie D. In un playout infuocato, le zebrette vanno prima sotto di un gol per poi trovare in sei minuti le due reti che valgono una salvezza d’oro. Gioia incontenibile per i circa cinquecento sostenitori bianconeri al triplice fischio finale, per una vittoria tanto agognata e sofferta ma diventata finalmente realtà.

La partita parte subito forte con il Sorrento che sfiora già all’undicesimo il gol del vantaggio. I rossoneri concludono un gran contropiede con un tiro di Lettieri che sbatte però sulla traversa. La Battipagliese non ci sta e risponde con Minnucci, ma Lombardo c’è. Pochi istanti dopo tocca ancora a Lettieri scaldare i guanti di De Marino con una conclusione potente ma centrale. Al 30′ Cirillo fa partire un bolide ma Lombardo è straordinario nel deviare la sfera in angolo. Le zebrette fiutano l’occasione e si gettano in avanti con forza ma i tentativi di Minnucci e Pascuccio risultano vani. Poco prima dell’intervallo Aprile devia in rete sugli sviluppi di un corner ma l’arbitro annulla tutto per fuorigioco e manda le squadre negli spogliatoi.

La ripresa si apre con una doccia gelata per gli ospiti. Elefante dalla destra fa partire un tiro-cross che scavalca De Marino e porta i rossoneri in vantaggio. La Battipagliese accusa il colpo ma al 63′ arriva la svolta: Comperchio entra in area e viene steso da D’Ambrosio. Il difensore rossonero viene espulso e dagli undici metri lo stesso Comperchio è glaciale nel battere Lombardo con un cucchiaio da favola. Passano sei minuti ed Agresta, con una mezza rovesciata al volo, s’inventa l’eurogol che fa esplodere i supporters ospiti e porta avanti le zebrette. Il Sorrento si riversa in avanti lasciando ampi spazi alla Battipagliese ma sia Agresta che Giordano mancano clamorosamente il colpo del 3-1. Nel finale da registrare l’espulsione per doppia ammonizione di Viscido durante i sei minuti di recupero che anticipano la festa bianconera pronta ad esplodere al triplice fischio finale.

Sorrento: Lombardo, Gabbiano, Caldore (D’Ambrosio 18’st), Viscido, Di Somma, Ferrara, Polichetti, Della Ventura, Esposito, Lettieri (Schiavone 33’st), Elefante ( Ferraro 20’st); A disposizione: Franza, Fontanella, D’Amato, Ferraro, D’Ambrosio, Malafronte, Veniero, Vitolo, Schiavone; Allenatore: Claudio Pirone.

Battipagliese: De Marino, Pastore, Agresta, Cirillo, Pascuccio (Aufiero 40’st), Giordano, Aprile (Garofalo 10’st), Scuotto, Compierchio, Odierna, Minnucci; A disposizione: Verriola, Botta, Aufiero, Signorelli, Dell’Arciprete, Mignoli, Mongiello, Fiorillo, Garofalo; Alleantore: Luigi Squillante

Arbitro: Marco Agrò della sezione di Terni (Nicolò Aurora di Molfetta e Lorenzo Todisco di Ciampino)

Reti: 52′ Elefante, 64′ Comperchio, 70′ Agresta

Ammoniti: Odierna (B), Elefante (S), Pastore (B), Garofalo (B), Agresta (B), Giordano (B), Polichetti (S)

Espulsi: D’Ambrosio (S), Viscido (S)

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA