Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“Libera” apre un bar riappropriandosi dei beni della mafia

Scritto da Redazione il 9 luglio 2015 in Attualità,Evidenza. Stampa articolo

imageBattipaglia. Aperto un bar realizzato da un gruppo di associazioni all’interno di un bene confiscato alla criminalità organizzata. Un grande successo per l’associazione “Libera” di Don Ciotti.

Il bar, che si trova a Battipaglia, ina Via Generale Gonzaga, è stato chiamato “Caffè 21 marzo”, la data scelta dal 1996 per celebrare la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie.

“Soltanto insieme possiamo riuscire a far mettere davvero radici a quella corresponsabilità che è il principale antidoto alla deriva dell’individualismo e al dilagare dell’indifferenza, dove prosperano mafie e corruzione e si moltiplicano ingiustizie e disuguaglianze – hanno detto i responsabili delle associazioni che gestiranno il bar – Abbiamo bisogno di una nuova, profonda cultura della legalità, che vada alla sostanza dei problemi, fuggendo dal ritualismo e dalle cerimonie, per diffondere e alimentare concretamente, ogni giorno, semi di speranza”.

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA