Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Paganese, poker al Taranto. Grassadonia abbraccia Guerri ma saluta Espinal

Scritto da Redazione il 22 agosto 2015 in Calcio,Paganese,Sport. Stampa articolo

caccavallo_paganeseVittoria ed applausi. Parte col piede giusto la nuova Paganese di Gianluca Grassadonia. La squadra azzurrostellata ha infatti battuto ieri in ritiro il Taranto con il punteggio di 4-1. Il tecnico salernitano ha puntato sul 4-3-3 provando sin dall’inizio il tridente Caccavallo-Martiniello-Cunzi. Bastano nove minuti alla “Stella” per sbloccare il risultato con un rigore di Caccavallo procurato dall’esterno ex Casertana. Ci pensa poi Martiniello a chiudere il primo tempo sul punteggio di 2-0. Nella ripresa girandola di cambi con Cunzi che realizza il tris prima di abbandonare il campo e con Cicerelli, neo-entrato, a calare il poker. Nel finale arriva il 4-1 di Genchi che chiude i conti. Non hanno preso al test Schiavino e Galoppo, in dubbio anche per il debutto con la Vigor Lamezia.

Una risposta positiva dal campo, in attesa di qualche colpo di mercato per completare un organico ancora senza pedine importanti. Numero aumentato nelle scorse ore dopo l’addio per motivi familiari di Espinal, fulcro centrale nel credo tattico di Grassadonia. Al suo posto potrebbe arrivare nelle prossime ore l’ufficialità di Simone Guerri, mediano classe ’82, l’anno scorso al Gubbio in Lega Pro e in precedenza con le maglie di Pistoiese, Figline, Barletta e Torres. Si proverà però a puntellare anche il reparto offensivo, con Cristea e Perrulli sogni di mercato difficile da realizzare se non con un sostanzioso aiuto da parte della Salernitana. Più facile invece arrivare a Germinale, in uscita dalla Spal e alla ricerca di una nuova esperienza.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA