Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, gioia granata. L’Avellino cade all’Arechi sotto i colpi di Gabionetta e Troianiello

Scritto da Redazione il 6 settembre 2015 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

JpegTermina tre a uno all’Arechi il derby tra Salernitana ed Avellino. Una gara decisa dall’estro di Gabionetta, prima con una girata aerea d’applausi, poi con un sinistro a giro che fa imopazzire di gioia l’Arechi. Torrente conferma il suo classico 4-3-3 con Bovo in mediana e Donnarumma preferito all’affaticato Troianiello. La partita è scoppiettante. Al quarto Donnarumma serve Eusepi. Sponda dell’ex Benevento per Bovo che calcia ma trova il palo a dirgli no. L’Avellino risponde con una girata di Trotta facile per Strakosha. Un minuto dopo e Pestrin prova il bolide che si perde però sul fondo. Al 9′ ci provano Trotta ed Eusepi, bloccano senza problemi Strakosha e Frattali. Al 12′ la Salernitana passa. Sciaudone, imbeccato da Gabionetta, viene bloccato da Frattali. L’ex Bari però è caparbio e mette al centro con Gabionetta che in girata fa impazzire l’Arechi. Passano pochi istanti e l’Avellino pareggia. Palla tesa di Zito, Strakosha devia male e Trotta fa uno a uno. La Salernitana prova a rispondere al 22′ con Rea che rischia un clamoroso autogol. Un minuto dopo Donnarumma mette in rete il gol del sorpasso ma l’assistente Avellano annulla per off-side.

L’Avellino prova a prendere coraggio e tenta l’assedio ma i tentativi di Zito e Gavazzi non trovano i pali di Strakosha. Al 34′ doppia occasione per Lanzaro ma il colpo di testa viene fermato da Frattali mentre il suo successivo sinistro sfiora l’incrocio e si perde sul fondo. Al 41′ l’Arechi insorge per una presunta trattenuta di Visconti su Colombo in area che Chiffi non sanziona. Al 42′ Tavano prova il destro a giro ma Strakosha blocca. Sul capovolgimento di fronte Sciaudone serve Eusepi che però si fa contrarre la conclusione. Il primo tempo si chiude con l’infortunio al piede destro per Eusepi, sostituito all’intervallo da Coda.

La ripresa si apre con l’inserimento di Gavazzi che Strakosha smanaccia in angolo. Pochi istanti dopo Frattali è abile in uscita ad anticipare Coda. Al 58′ però Gabioentta sale in cattedra. Apertura di Pestrin per Gabionetta che fa partire un sinistro a giro imparabile per Frattali. L’Avellino reagisce subito con una fuga di Trotta che mette al centro ma Strakosha e Pestrin allontanano. Al 68′ Torrente richiama uno stremato Gabionetta, salutato dall’Arechi con la standing-ovation. Al 70′ Rea prova la girata al volo dagli sviluppi di un corner, sfiorando i pali di Strakosha. Al 73′ Trotta tenta il diagonale che mette i brividi e nulla più ai granata. All’80’ Visconti tenta il sinistro ma la palla si perde sul fondo. All’85 mischia furibonda in area granata con Mokulu che calcia ma trova pronto Strakosha.  Nel finale l’Avellino tenta il tutto per tutto, con gli animi che si accendono e non poco. Ma prima del triplice fischio finale di Chiffi, Donnarumma dribbla tutti sulla fascia e mette dentro per Troianiello che regala il game, set and match finale.

Salernitana: Strakosha, Franco, Lanzaro, Schiavi, Colombo; Pestrin, Bovo, Sciaudone (dal 53′ Moro); Gabionetta (dal 68′ Troianiello), Eusepi (dal 45′ Coda), Donnarumma. (A disp: Ronchi, Pollace, Trevisan, Perrulli, Empereur, Rossi). Allenatore: Torrente.

Avellino: Frattali, Nitriansky (dal 68′ Giron), Biraschi (dal 74′ Nica), Rea, Visconti; Arini, Gavazzi, Zito; Insigne, Trotta, Tavano (dal 61′ Mokulu). (A disp: Offredi, D’Angelo, Soumare, Jidayi, Bastien, Chiosa). Allenatore: Tesser.

Arbitro: Chiffi di Padova (Avellano – De Troia).

Reti: 12′ e 58’Gabionetta, 14′ Trotta, 94′ Troianiello.

Ammoniti: Visconti, Moro, Colombo, Mokulu, Schiavi.

Note: recupero (0′ p.t., 4′ s.t.), spettatori: 27000 circa.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA