Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Brutte notizie per gli automobilisti: in arrivo multe più salate

Scritto da Redazione il 18 settembre 2015 in Attualità,Consumatori. Stampa articolo

polizia stradaleA partire dal 16 settembre, per coloro che non rispettano le regole della strada le spese incrementano di quasi il 30%.

Secondo il decreto del Ministero dell’Interno dell’8 luglio 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale numero 214 del 15 settembre scorso, le spese di accertamento e notifica sui verbali di violazione al codice stradale redatti dalla Polizia di Stato passano a 15,23 euro, con 3,37 euro in più rispetto all’importo precedente di 11,86 euro (circa il 28%).

Si tratta di un incremento notevole se le infrazioni diventano frequenti, mentre è poco importante per chi qualche volta prende una multa.

Poste Italiane anticipa tali spese di notifica (fissate ora in 11,86 euro, a cui aggiungere 3,37 euro iva compresa per l’accertamento), attraverso il servizio di notificazione degli atti amministrativi; sarà poi il servizio di Polizia Stradale a verificare, entro il 30 novembre e il 31 maggio di ogni anno, le spese dovute alle Poste.

L’aumento stabilito serve a rimborsare la società di Poste Italiane per la fornitura degli adeguamenti dei software della Polizia Stradale, nonché per i costi dell’hardware e del software di base necessari a supportare le apparecchiature.

Pertanto, tutti gli affezionati all’acceleratore sono avvisati: se si commettono molte violazioni del codice della strada, le risorse destinate ai controlli aumenteranno.

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA