Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Paganese, vittoria e primato. Caccavallo stende l’Andria

Scritto da Redazione il 21 settembre 2015 in Calcio,Paganese,Sport. Stampa articolo

paganese_caccavalloVittoria di rigore. Continua a volare la Paganese di Gianluca Grassadonia. Nel match domenicale del “Torre” la compagine azzurrostellata batte 2-1 la Fidelis Andria e si porta in vetta al campionato di Lega Pro, in coabitazione con la Casertana. Una vittoria arrivata grazie alla freddezza di bomber Caccavallo, abile nel realizzare i due penalty, uno per tempo, concessi alla “Stella”. Nel finale il gol di Fissore non cambia le carte in tavola, con il pubblico di casa che festeggia una partenza auspicata nemmeno nel migliore dei sogni dopo il caos iscrizione e una squadra allestita in tarda estate.

Grassadonia conferma il 4-3-3, seppur privo dell’indisponibile Deli. Cicerelli scala in mediana con Gurma dal primo minuto e ariete nel tridente completato da Caccavallo e Cunzi. La partenza però è tutta di marca pugliese. Pronti via e Grandolfo sciupa tutto solo davanti a Marruocco. Sale in cattedra poi Strambelli ma i suoi due tentativi, terminano rispettivamente a lato e tra le mani di Marruocco. La Paganese si scuote ed inizia ad imporre il proprio gioco. Caccavallo manda alto di testa da buona posizione mentre al 21′ arriva la svolta. Gurma viene steso in area da Aya. L’arbitro decide per il penalty che Caccavallo non fallisce. La Fidelis accusa il colpo e rischia su un contropiede portato avanti da Gurma ma non concluso da Cunzi.

La ripresa si apre subito con una conclusione di Cunzi che Poluzzi però blocca agilmente. Gli ospiti provano a fare la partita alla ricerca del pari ma sbattono contro una Paganese solida, brava nel concedere poche chance ai pugliesi. Al 64′ Strambelli prova la conclusione trovando però pronto Marruocco. Ben più pericolosa la chance che capita ad un quarto d’ora dalla fine all’ex Tartaglia. Il centrale salta in area ma la sua deviazione non è vincente per questione di centimetri. Grassadonia chiede ai suoi maggiore velocità nelle ripartenze e sugli sviluppi proprio di un contropiede Aya atterra in area Cunzi ed è di nuovo calcio di rigore e conseguente espulsione del difensore andriese. Sul dischetto ci va nuovamente Caccavallo che non sbaglia e fissa il risultato sul 2-0. Fidelis in 10 e gara praticamente chiusa. All’88’ uno straordinario Poluzzi nega per due volte la gioia del gol a Martiniello. In pieno recupero Fissore trova la rete che accorcia le distanze, ma dopo sei minuti di recupero arriva il triplice fischio che sancisce la vittoria della Paganese.

PAGANESE (4-3-3): Maruocco, Esposito, Bocchetti, Carcione, Schiavino, Magri, Gurma (51° Fortunato), Guerri, Cicerelli (93° Palmiero), Caccavallo, Cunzi. (A disposizione: Esposito, Palomeque, Sorbo, Palmieri, Fortunato (71° Martiniello), De Feo, Martiniello, Berardino, Borsellini). All. Grassadonia.

FIDELIS ANDRIA (4-3-2-1): Poluzzi, Tartaglia, Cortellini, Fissore, Bisoli, Aya, Onescu, Piccinni (55°Cianci), Grandolfo, Strambelli (88° Alhassan), Matera (66° Capellini). (A disposizione: Cilli, Vittiglio. Ferrero, Paterni, Alhassan, Bangoura, Cianci, Di Cosmo, Capellini). All. D’Angelo

ARBITRO: Viotti Daniele di Tivoli. Assistenti: Urselli e Perrotti

RETI: 22° Caccavallo su rig (P), 83° Caccavallo su rig (P), 94° Fissore (FA)

AMMONITI: Aya (FA), Carcione (P), Onescu (FA), Maruocco (P), Caccavallo (P)

ESPULSI: Aya (FA) all’82°

ANGOLI: 4-5

RECUPERO: 4’pt, 6’st

NOTE: angoli: 4-5, recupero (4’pt, 6’st), spettatori: Presenti circa 1000 spettatori, di cui 300 provenienti da Andria.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA