Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pagani, furto alla scuola elementare “Marcello Torre”. La rabbia del sindaco Bottone

Scritto da Redazione il 25 settembre 2015 in Agro Nocerino,Cronaca,Territorio. Stampa articolo

comune-di-paganiPagani. E’ stato il primo cittadino, Salvatore Bottone, a dare notizia del furto avvenuto presso la scuola elementare “Marcello Torre”.

Il sindaco ha affermato: “Ora la misura è veramente colma. Questa notte si è registrato un ignobile gesto per mano di individui che hanno violato la tranquillità della scuola elementare “Marcello Torre” in Via Barbazzano sottraendo alla stessa, luogo di crescita sociale e culturale, strumenti indispensabili per la formazione come libri e materiale didattico. Hanno, inoltre, forzato la porta d’ingresso, rotto dei vetri e distrutto il distributore presente all’interno”.

E ha proseguito aggiungendo: “Questi gli atti commessi da vigliacchi, vili individui, delinquenti che agiscono per il solo gusto di arrecare danno. Un danno ancor più grave se si considera che è commesso ai danni di bambini che rappresentano il futuro della nostra società. Si tratta certamente di persone che nulla hanno a che vedere con la parte sana della città, con coloro che quotidianamente fanno enormi sacrifici per educare i nostri ragazzi verso una società civile. Tuttavia, sul comportamento che alcuni assumono dobbiamo interrogare tutti, istituzioni e contesti familiari e al di là del danno reale e degli oggetti danneggiati, come Amministrazione, vorrei ribadire il fermo impegno al contrasto di ogni forma di inciviltà”.

Salvatore Bottone ha infine dichiarato: “Il mio pensiero in questo momento va agli alunni che, loro malgrado, per colpa di autentici delinquenti sono stati privati di materiale indispensabile per svolgere al meglio le attività didattiche. Concludendo, su opportuna disposizione, si sta già procedendo al ripristino dei danni causati alla struttura certo che, con la collaborazione delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale, i responsabili di tale atto verranno presi e consegnati alla giustizia”.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA