Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno, festività di San Michele Arcangelo protettore della Polizia di Stato

Scritto da Redazione il 25 settembre 2015 in Eventi,Salerno,Territorio. Stampa articolo

SalernoSalerno. Martedì 29 settembre si festeggia San Michele Arcangelo, protettore della Polizia di Stato.

In occasione della ricorrenza del Santo Patrono, capo dell’esercito celeste e difensore della giustizia contro le forze del male, l’Arcivescovo Metropolita della diocesi di Salerno, Campagna e Acerno, Mons. Luigi Moretti, con il Cappellano Provinciale della Polizia di Stato, Don Giuseppe Greco, officerà la Santa Messa alle ore 11.00 nella Cattedrale di Salerno presso l’Altare della Cappella delle crociate.

Alla celebrazione eucaristica saranno presenti, oltre al Questore di Salerno, Alfredo Anzalone, e alle autorità civili e militari, il personale della Polizia di Stato, insieme ai propri pensionati e familiari, una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato, i familiari delle vittime del dovere e dei caduti in servizio, per simboleggiare la comunione spirituale con i cittadini e con le Autorità della Provincia.

La cerimonia sarà un’occasione per rafforzare il rapporto di fiducia tra cittadini e Polizia e per condividere tra il personale della Polizia di Stato e i suoi congiunti, alcuni luoghi e ambienti lavorativi che resteranno aperti alle famiglie dei Poliziotti.

In particolare, l’iniziativa intitolata “Un giorno in Questura” permetterà agli alunni della Scuola Primaria “Matteo Mari” di Salerno di effettuare una visita guidata presso gli Uffici della Questura, allo scopo di avvicinarli all’attività professionale dell’operatore della Polizia di Stato e, al termine dell’incontro, i rappresentanti dell’Istituto scolastico riceveranno un attestato di merito.

Celebrando tale ricorrenza, la Polizia di Stato vuole sottolineare il proprio ruolo sociale, in continua ricerca di un contatto con la collettività e con il contesto territoriale, anche in un simile momento di fede e di raccoglimento.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA