Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pontecagnano Faiano, circa 600 persone all’evento “Un etrusco in famiglia”

Scritto da Redazione il 6 ottobre 2015 in Eventi,Picentini,Territorio. Stampa articolo

Un etrusco in famiglia_1Pontecagnano Faiano. Nella giornata di ieri, circa 600 persone hanno preso parte all’evento “Un etrusco in famiglia” che si è svolto presso il Museo Archeologico Nazionale “Gli Etruschi di frontiera”.

In merito alla manifestazione, il Sindaco Ernesto Sica e l’Assessore alla Cultura e ai Beni culturali, Lucia Zoccoli, hanno dichiarato: “Siamo davvero soddisfatti del risultato raggiunto e pronti a programmare e sostenere nuove iniziative perché il Museo deve diventare la casa di tutti”.

Le visite guidate e i laboratori tematici sono stati promossi dall’Amministrazione insieme alla Cooperativa Metaia, al Liceo artistico statale “Alberto Galizia” di Nocera Inferiore, all’Oratorio Virtus Nova, alla Pro Loco “Etruschi di frontiera” e alla Pro Loco “Città Amina”, con il sostegno delle aziende Caffè Giordano e “Il Fiore è… di Raffaele Cisale”.

L’assessore Zoccoli ha inoltre affermato: “Una grande sinergia e un grande risultato che ci fanno ben sperare in vista delle prossime iniziative. Infatti è nostra intenzione sostenere ogni prima domenica del mese una serie di appuntamenti tematici condivisi con gli archeologi della Cooperativa Metaia e l’associazionismo cittadino. A novembre una giornata sarà incentrata sul tema del vino”.

L’iniziativa rientra tra gli obiettivi del Comune per la valorizzazione del patrimonio archeologico, culturale e storico di Pontecagnano Faiano: l’Ente, attraverso l’approvazione di uno schema di protocollo, ha voluto infatti rafforzare la sinergia con la Soprintendenza Archeologia Campania sull’integrazione dell’area archeologica e del Museo.

Proprio in tal senso, la struttura museale di Via Lucania ospiterà anche la biblioteca comunale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA