Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Agro Nocerino: tre arresti per furto in abitazione e di slot-machines

Scritto da Redazione il 21 ottobre 2015 in Agro Nocerino,Cronaca,Evidenza,Territorio. Stampa articolo

carabinieri camorraNocera Inferiore. I Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore hanno tratto in arresto, in distinte operazioni, tre persone per furto e hanno denunciato una quarta in stato di irreperibilità.

Ieri sera, è stato arrestato il 31enne pregiudicato nocerino Giovanni Lanzetta, attualmente sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza.

I militari, in seguito ad accertamenti legati al furto in un’abitazione di Piazza Trieste e Trento, avvenuto nel corso della mattina, hanno individuato il 31enne quale autore del reato attraverso l’esame dei filmati di un sistema di videosorveglianza presente nella zona: l’uomo è stato quindi rintracciato presso la propria dimora e denunciato in stato di arresto per furto aggravato e violazione alle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione.

Nella notte, i Carabinieri della sezione operativa hanno arrestato i fratelli Antonio e Andrea Agresta Esposito, rispettivamente di 46 e 42 anni, entrambi di San Marzano sul Sarno e già noti alle forze dell’ordine.

I militari hanno sorpreso i due pregiudicati che saccheggiavano, da un bar del centro di San Marzano, due slot-machines e una macchinetta cambia-soldi contenenti 5.500 euro in contanti.

I due fratelli hanno cercato di fuggire a piedi, ma i Carabinieri li hanno inseguiti e bloccati dopo alcune centinaia di metri, mentre un terzo complice è riuscito a dileguarsi.

Sul luogo sono stati ritrovati e sequestrati un’autovettura e un motoveicolo Apecar usati dai malviventi, nonchè vari arnesi per lo scasso, ma l’intera refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

I tre arrestati dovranno presentarsi questa mattina davanti al Tribunale di Nocera Inferiore per essere giudicati con rito direttissimo e al momento sono in corso le indagini per individuare il complice sfuggito alla cattura.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA