Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Albanella, sigilli a uno scarico abusivo di un caseificio: un denunciato

Scritto da Redazione il 5 novembre 2015 in Cronaca,Piana del Sele,Territorio. Stampa articolo

carabinieri-NoeAlbanella. Nella giornata odierna, i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico (NOE) di Salerno, diretti dal Capitano Giuseppe Ambrosone, hanno apposto i sigilli di sequestro preventivo a una condotta di scarico abusivo ritrovata a utilizzo e servizio di un noto caseificio.

L’attività di polizia giudiziaria, svolta dai militari, è stata coordinata dal sostituto Procuratore Silvio Marco Guarriello della sezione reati ambientali della Procura della Repubblica di Salerno, guidata dal Procuratore Capo Corrado Lembo.

A seguito dei controlli eseguiti dai Carabinieri del N.O.E., insieme ai tecnici del dipartimento salernitano ARPAC, è stato accertato che, nella vasca di raccolta delle acque di lavaggio e di lavorazione del caseificio, era stato realizzato e nascosto un by-pass: quest’ultimo, attraverso una conduttura di tipo tubo gommato pvc, permetteva lo scarico diretto e illegale nella fognatura comunale, senza i regolari permessi.

I militari dello speciale reparto a Tutela dell’Ambiente hanno quindi proceduto al sequestro di una condotta di scolo illegale recapitante nella fognatura pubblica, e provveduto, con l’aiuto di un esperto, a cementare il foro di scarico rinvenuto.

Inoltre, il rappresentante legale dell’azienda casearia è stato deferito in stato di libertà ai magistrati della sezione reati ambientali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno per aver effettuato uno smaltimento di acque reflue industriali nella fognatura comunale, in mancanza della prescritta autorizzazione di legge.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA