Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, i convocati per Latina: c’è Franco. Torrente: “Diamo continuità ai risultati”

Scritto da Redazione il 21 novembre 2015 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

SalernitanaPerugia 245Alla ricerca del primo successo esterno. Viaggia verso Latina la Salernitana di Vincenzo Torrente, impegnata questo pomeriggio al “Francioni” in una sfida delicata soprattutto in chiave classifica. Il trainer di Cetara sente l’importanza della gara e, nemmeno nella rifinitura a porte aperte tenuta ieri all’Arechi, ha sciolto gli ultimi dubbi di formazione. A partire dal delicato ruolo del portiere, con Strakosha e Terracciano sul filo del rasoio. Scelte obbligate invece in difesa, dove Lanzaro, diffidato e non al top, ed Empereur guideranno la retroguardia completata sugli esterni da Rossi e Colombo. Importante anche il recupero di Franco, al massimo in panchina dopo aver smaltito la botta alla caviglia destra incassata in settimana. Dalla cintola in sù invece per Torrente inizia la lunga serie di ballottaggi. A partire dal ruolo di vertice basso con Pestrin in leggero vantaggio su Moro. Nelle posizioni di interni invece confermatissimo il baby Odjer con Bovo, in netto vantaggio su Sciaudone, a completare la mediana. In attacco riconferme pesanti per Gabionetta e Coda, nonostante Donnarumma scalpiti, con Milinkovic in pole rispetto a Troianiello per l’ultima maglia da titolare.

Torrente ha poi presentato la sfida di questo pomeriggio confidando come al solito il suo pensiero al sito del club granata. “L’obiettivo primario è innanzitutto cercare di dare continuità alla vittoria contro il Novara. Giochiamo contro una squadra che ha grandi qualità e che in casa si esprime molto bene ma noi vogliamo confermarci e daremo il massimo per centrare un risultato positivo. Per fare bene sarà fondamentale scendere in campo con l’atteggiamento giusto, grande spirito di sacrificio e fame di voler far bene”.

Di fronte però quel Latina dell’ex Mario Somma, club insidioso soprattutto tra le mura amiche. “Il Latina è una squadra che gioca un calcio propositivo, con degli attaccanti validi e che in queste due gare ha dato buone impressioni. Una formazione che si esprime bene, soprattutto sulle catene esterne e bisognerà sicuramente stare attenti alla loro voglia di rivalsa dopo la sconfitta con l’Avellino“. Gara difficile ma non impossibile, puntando tutto sulle condizioni del gruppo granata. “La squadra è in crescita sia a livello fisico che mentale. La vittoria di domenica ha fatto bene al morale e adesso dobbiamo trovare la continuità dei risultati”.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA