Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, i convocati per Avellino: dentro tutti i nuovi. Torrente: “Voglio un derby non violento”

Scritto da Redazione il 15 gennaio 2016 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

SalAscoli 009Pronta a ricominciare. Si ricompatta la Salernitana di Vincenzo Torrente, ormai prossima ad un ritorno in campo che si preannuncia rovente. L’Avellino è ormai alle porte, dopo gli applausi e il sostegno dei propri tifosi sia nella giornata di mercoledì all’Arechi e in quella successiva al “Volpe”. Cori che hanno caricato a mille la squadra, vogliosa di ribaltare quanto male fatto in un finale di girone d’andata completamente da dimenticare.

Torrente si ritrova a fare i conti con una squadra completamente rivoluzionata. Pestrin e Rossi sono squalificati, Sciaudone, Troianiello e Perrulli esuberi ormai lontani dalla città campana. Mercato in uscita ma anche in entrata (e non poco). Il trainer di Cetara infatti ha convocato tutti i nuovi acquisti (tra cui i giovani Prce, Bagadur ed Ikonomidis) ed ha intenzione di lanciare quelli con più esperienza. Ceccarelli infatti completerà il terzetto difensivo in compagnia di Trevisan ed Empereur. In mediana Ronaldo fungerà da vertice basso con ai suoi lati Moro e Bovo, mentre sugli esterni spazio a Zito e Colombo. Davanti l’unico intoccabile resta Gabionetta, con Coda e Donnarumma a sgomitare per l’ultima maglia da titolare.

“Iniziamo domani il girone di ritorno con una partita di cartello molto importante, una gara che come tutti i derby si carica da sola. Sono arrivati giocatori nuovi, tutti ragazzi di qualità che hanno tanta voglia di far bene ma che avranno bisogno di un po’ di tempo per inserirsi e trovare la forma migliore. In ogni caso sono certo che le motivazioni della partita di domani potranno superare anche eventuali limiti di condizioni”. Queste le parole di Vincenzo Torrente ala vigilia del derby Avellino – Salernitana.
Sull’undici che andrà in campo domani: “Tre dei nuovi arrivi, i più esperti, potrebbero partire dall’inizio. Questa è una partita in cui serve anche esperienza e carica agonistica ma sto facendo ancora alcune valutazioni, soprattutto in base alla loro condizione. Tuia torna tra i convocati ma non è ancora nelle condizioni di poter essere utilizzato: volevo fargli tornare ad assaporare il clima del ritiro insieme alla squadra e premiarlo per questi mesi in cui ha lavorato da solo per recuperare”.

Sulla formazione allenata da Tesser: “La posizione di classifica dell’Avellino rispecchia i loro valori e gli obiettivi che la Società irpina si è data a inizio stagione. Quella di Tesser è una squadra completa, costruita per riconfermarsi per i play-off, che ha trovato delle difficoltà all’inizio ma che ha saputo superarle recuperando anche un giocatore importante come Castaldo. Vorranno riscattare la gara dell’andata mentre noi vogliamo iniziare con il piede giusto il girone di ritorno e regalare una gioia ai nostri tifosi”.

Torrente ha quindi concluso: “Mi auguro che come successo per la partita di andata anche quella di domani sia uno spot per il calcio. Che sia una festa per lo sport e per i tifosi, ci siano pure i sani sfottò ma che tutto rimanga nei limiti del rispetto e della correttezza”.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA