Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sala stampa, Lotito: “Questa è la gara della rinascita! Mercato? Ora comando io”

Scritto da Redazione il 22 gennaio 2016 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ritorna al successo la Salernitana e Claudio Lotito tira un sospiro di sollievo. “Sono felice per il risultato ma anche che la gente sia un po’ più tranquilla. Abbiamo avuto tante difficoltà ma ora stiamo lavorando per migliorare la squadra e renderla più aggressiva e cattiva, come dimostrato questa sera.

Contestazioni? Sono andato sotto la curva non per gli applausi ma per rassicurare i tifosi. Ho detto loro che ora seguirò tutto in prima persona, tratterò io i calciatori e prenderò le conseguenze delle scelte che questo club farà. Fabiani? Non depotenzio nessuno, hanno chiesto solo la mia presenza. La mia voce forse ha maggiore carisma ed importanza rispetto alle altre. Gli acquisti sono state suggeriti e consigliati ma non ordinati.

Oikonomidis? Prima ho lasciato fare perciò non è arrivato. Qualcuno mi accusava che la Salernitana fosse una Lazio B e allora ho chiuso il legame. Abbiamo portato tanti calciatori ma che hanno attecchito per vari motivi, forse il terreno non era fertile. Ora abbiamo ridisegnato la squadra, con vari acquisti soprattutto in mediana. Oikonomidis è più forte di Troianiello che non ho scelto io.  Ho lavorato i fianchi per portarlo qui ed ho avuto ragione.

Strategie? “Radio Londra il nemico ti ascolta”. Non diciamo oggi le nostre strategie. Coda? Per me è incedibile, ha vissuto un periodo difficile ma ora sta dimostrando di essere un calciatore importante. Quello che serve la società lo metterà in campo.

Sciaudone? Dipende tutto da lui. Ora è e resta fuori lista.

“Oggi ci siamo coperti bene – ammette – e in attacco siamo stati cinici. Se Gabionetta resta? Dipende da me, decido io. Qui vogliamo gente motivata, non per farmi una cortesia, perchè paghiamo con grande puntualità gli stipendi e siamo corretti. Accettiamo le richieste e rispettiamo diritti e doveri dei calciatori. Non siamo da penultimo posto, questo è sicuro. Delegittimato Fabiani? I giocatori che abbiamo ceduto hanno già trovato collocazione quindi vuol dire che non sono scarsi. Poi abbiamo deciso anche di tenere calciatori che erano stati protagonisti lo scorso anno e con un contratto da rispettare che noi, da persone serie, rispetteremo. Zito è un buon giocatore, Oikonomidis è in Nazionale, sono calciatori funzionali alle nostre aspettative. Ho parlato con Torrente – chiosa il patron di Salernitana e Lazio – ed abbiamo fatto il punto della situazione. Lavoreremo per questo nei prossimi giorni”..

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA