Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, Bonatti: “Sconfitta immeritata”. Nalini: “Persa solo una battaglia”

Scritto da Redazione il 13 marzo 2016 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Una sconfitta amara. Non si dà pace Bonatti, vice di Menichini in conferenza stampa. “La differenza l’hanno fatta gli attaccanti ma il Lanciano ha fatto solo tre tiri in porta. Non siamo stati lucidi sotto porta. Oggi ci ritroviamo in una situazione di classifica penalizzante e l’enfasi di fare ci fa perdere lucidità. Il Lanciano era più sciolto di noi, meno teso. Nel primo tempo erano chiusi, avevano paura di noi. Sapevamo le loro componenti tecniche elevate quindi da parte nostra non c’è stata rilassatezza. Potevamo fare meglio, soprattutto nello sviluppo della manovra. Ora però nessuno vuole arrendersi, vogliamo uscire da questa situazione difficile.

Gestione della partita? Eravamo padroni del campo e siamo andati sotto. Meritavamo di più e, spinti del pubblico, abbiamo attaccato tanto perdendo però equilibrio ma non posso dire nulla ai ragazzi. Certo, dominare però non è sufficiente per salvare questo categoria.

Rendimento? Abbiamo fatto grandi prestazioni anche con Crotone e Pescara senza vincere ma non si può valutare solo il risultato. Purtroppo siamo rammaricati perchè vogliamo con le prestazioni raggiungere punti non praticare solo il bel calcio. Bisogna avere attenzione sempre, dettagli su cui lavoriamo in settimana perchè siamo qui per salvare questa squadra. Purtroppo non voglio parlare delle assenze perchè bisogna sopperire ad esse.

Tounkara? Era stata una scelta ponderata, ma ha fatto una buona prestazione al di là di ciò che sembra. Ha creato le occasioni migliori nel primo tempo e non lo abbiamo sostituito prima perchè stavamo giocando bene. Oggi non si è espresso bene tecnicamente ma ha dato tanto in fase di copertura.

Nalini? Viene da un anno di inattività, deve ritrovare condizione, riadattarsi al campo. Questo sistema di gioco dà equilibrio, garantisce alla difesa di subire poco e lavoreremo per migliorare gli aspetti”.

Parla anche Andrea Nalini: “Oggi abbiamo perso la battaglia ma non la guerra. Se il primo tempo si fosse concluso 2 a 0 non sarebbe stato uno scandalo. Fisicamente sento di poter dare molto alla causa granata. Ovviamente sono ancora lontano dalla miglior condizione. Il mio infortunio era legato ad una condropatia e ad un buco creatosi nella cartilagine. Dopo la diagnosi fatta a Salerno ho deciso di curarmi a Bologna dove grazie alle migliori strumentazioni sono riuscito a risolvere il problema. Voglio ribadire che io come tutta la squadra non molleremo un centimetro e che daremo il massimo partita dopo partita”.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA