Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, Fabiani alle prese con le grane Franco ed Empereur. Preso un baby difensore

Scritto da Redazione il 17 luglio 2016 in Calcio,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Primi mal di pancia. Si anima il mercato in uscita della Salernitana a pochissime ore dalla partenza per il ritiro di Sarnano. Il ds Fabiani infatti si trova a far fronte con due grane che attanagliano il reparto difensivo. A partire da Michele Franco, indisponibile per il ritiro causa “convalescenza a seguito dell’intervento al III dito della mano destra”, come comunicato dal club. Una decisione che va di pari passo con la scelta di mister Sannino di escluderlo dal proprio progetto tecnico, puntando su Vitale e Rossi per il ruolo di terzino sinistro e spalancando così le porte alla cessione dell’esterno. Un braccio di ferro inaspritosi ancor di più dopo la scelta dell’ex Perugia di rinunciare all’interessante offerta della Sambenedettese allungando così i tempi di una possibile cessione. Con Franco in odore di cessione, rischia di fare lo stesso anche Alan Empereur. Il centrale brasiliano, seguito dallo stesso agente di Donnarumma, spinge per un rinnovo sul quale il club ha deciso non ancora di esprimersi. Il calciatore ha risposto con un certificato medico che posticiperà il suo arrivo in ritiro direttamente a lunedì prossimo, data in cui sia il club che il calciatore hanno intenzione di risolvere la querelle.

In caso di mancato adeguamento, si spalancherebbero le porte per una cessione, con il ds Fabiani già al lavoro per trovare un sostituto. Nelle scorse ore il ds granata ha trovato l’accordo per Valerio Mantovani, difensore scuola Torino e svincolatosi dopo aver completato il suo percorso con il vivaio granata. Per lo stopper contratto triennale già firmato e convocazione per il ritiro. Oltre a lui, Fabiani ha provato a strappare Bagadur alla Fiorentina, ricevendo un “no” secco dal ds gigliato Corvino. Nessuna deadline però, con i “toscani” Mancini, lo scorso anno al Perugia, e Gigli idee sempre valide per rimpolpare la batteria centrale.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA