Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, rigori fatali: il Pisa elimina i granata

Scritto da Redazione il 14 agosto 2016 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Rigori che danno, rigori che tolgono. Dopo la lotteria fortunata di Benevento, sono i penalty ad estromettere la Salernitana dalla Tim Cup 2016-2017. Con il Pisa infatti, i granata vanno fuori dopo aver dominato la partita sin dall’inizio, con la stoccata di Donnarumma dopo venti secondi. La squadra campana controlla ma non colpisce, subendo la doccia fredda firmata Improta a pochi secondi dalla fine prima della cocente eliminazione dai rigori.

Sannino conferma il 4-4-2, lanciando Laverone e Odjer dal primo minuto rispetto all’undici schierato a Benevento. Bastano venti secondi alla Salernitana per passare in vantaggio: Caccavallo rientra sul sinistro e mette al centro per Donnarumma che di testa “fredda” Ujkani portando avanti i granata. I granata controllano bene il match e al 13’ sfiorano il 2-0 con un sinistro di Caccavallo deviato in angolo. Al 18’ Odjer serve Donnarumma che colpisce però la traversa da ottima posizione. Nel finale di tempo il Pisa prende coraggio e prova a mettere in difficoltà la Salernitana, brava però a reggere grazie ai centimetri di Tuia e Bernardini. L’ultima chance però capita a Coda, il cui colpo di testa si perde di poco alto.

Il secondo tempo si apre con il Pisa alla ricerca del pari ma bloccata da una Salernitana attenta e pragmatica. I granata tengono bene anche sotto l’aspetto fisico, tremando solo sull’incursione centrale di Lupoli, aiutato da un erroraccio di Tuia al quale rimedia un attento Vitale. Poco prima la squadra di Sannino recrimina per un possibile fallo di mano in area di Lisuzzo non sanzionato dal direttore di gara. Ad accendere i campani ci pensa sempre Caccavallo, vicinissimo al 65’ al gol del raddoppio con la classica azione a rientrare. Sannino richiama gli acciaccati Moro e Tuia, lanciando Busellato e il sempre più sorprendente Mantovani. All’84’ Mannini prova il sinistro dalla distanza mettendo solo i brividi a Terracciano. Nel recupero il Pisa si lancia all’arrembaggio e sfiora il pari con Longhi, fermato dai pugni di Terracciano. Poi la doccia fredda. All’ultimo secondo di gioco Montella è lestissimo dopo l’ennesimo grande intervento di Terracciano su Lupoli a siglare il gol che manda le due squadre ai supplementari.

Il primo extra-time si apre subito con una buona chance per Coda, poco lesto nel colpire di testa un ottimo cross arrivato dalla sinistra. Stessa chance capita poco dopo a Caccavallo, che preferisce stoppare da pochi passi invece di concludere al volo. La ripresa invece vede subito Terracciano protagonista di un’uscita non proprio eccellente, accendendo una mischia in area che Busellato allontana a fatica. Non succede più niente, con le due squadre che si trascinano ai rigori. Lupoli sbaglia per primo, Caccavallo fallisce subito dopo, prima dell’errore decisivo di Coda che condanna i granata.

Reti: 1’ pt Donnarumma, 48’ st Lupoli.

Salernitana (4-4-2): Terracciano, Laverone, Tuia (20’ st Mantovani), Bernardini, Vitale, Odjer, Moro (28’ st Busellato), Caccavallo, Zito, Coda, Donnarumma. Allenatore Sannino

Pisa (4-4-2): Ujkani, Avogadri (5’ sts Golubovic), Lisuzzo, Longo, Di Tacchio, Mannini, Verna, Varela (33’ st Montella), Crescenzi, Colombatto 15’st Lupoli), Peralta. Allenatore Colonnello.

Arbitro: Valeri di Roma.

Note: spettatori: 350. Ammoniti: Moro (S), Vitale (S), Odjer (S), Mannini (P). Recupero (1’ pt, 3’ st).

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA