Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, pari d’oro a Cesena

Scritto da Redazione il 19 settembre 2016 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Un punto che fa morale. Esce indenne dalla trasferta del “Manuzzi” la Salernitana, brava a fermare la corsa del Cesena. Regge all’onda d’urto dei romagnoli il fortino granata messo in piedi da Sannino, in un match che ha visto i romagnoli dominare in lungo e largo senza però bucare Terracciano. Un punto d’oro per i campani, che interrompono l’emorragia di sconfitte consecutive e salgono a quota tre punti.

Sannino rivoluziona completamente la sua Salernitana: ritorno al 3-5-2 ed esclusione per Coda, Donnarumma ed Odjer. In difesa c’è Perico con Schiavi e Bernardini, in mezzo al campo Ronaldo funge da regista con Vitale ed Improta sulle fasce. Davanti Rosina agisce da seconda punta con Joao Silva boa centrale. La Salernitana approccia bene la partita eppure al 7’ la prima chance è dei romagnoli, con un sinistro di Di Roberto che Terracciano devia in angolo. Tre minuti dopo girata acrobatica di Djuric, palla a lato non di molto. Il Cesena prende campo e al 15’ crea pericoli con Konè, fermato da un attento Terracciano. Alla mezz’ora rischia tantissimo Schiavi, autore di una gomitata ai danni di Garritano, con l’ala bianconera ferito all’occhio sinistro senza però il fischio dell’arbitro Serra. Al 37’ ci prova Djuric ma la sua girata non trova i pali di Terracciano. Ben più pericoloso il colpo di testa di Perticone al 41’, con la palla che sfiora l’incrocio. La Salernitana è inerme e non riesce a pungere, accontentandosi del pari all’intervallo.

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo, con il Cesena che fa la partita e tenta la fortuna con delle conclusioni dalla distanza. Al 50’ Cinelli inventa per Di Roberto che, da pochi passi, non colpisce bene permettendo a Terracciano di arrivare sulla sfera. Il fortino granata scricchiola minuto dopo minuto, come al 55’ quando Cinelli si avventa sulla sponda di Di Roberto calciando però alto. Al 58’ Sannino perde Perico per un problema muscolare, lanciando al suo posto Tuia. La Salernitana contiene come può il Cesena ma con il passare dei minuti prova a prendere campo e ad affacciarsi nella metà campo dei romagnoli, accarezzando il sogno vittoria. Nel finale il Cesena tenta l’assedio ma Djuric e Di Roberto sbattono su un attento Terracciano. La partita non si schioda dallo 0-0, risultato che fa felice la Salernitana e lascia l’amaro in bocca al Cesena.

CESENA (4-3-3): Agazzi; Balzano; Perticone, Ligi, Renzetti; Konè (32’ st Cascione), Schiavone (38’ st Panico), Cinelli; Di Roberto, Djuric, Garritano. (A disposizione: Agliardi, Filippini, Falasco, Capelli, Gasperi, Severini, Rigione). Allenatore: Massimo Drago.

SALERNITANA (3-5-2): Terracciano; Perico (13’ st Tuia), Schiavi, Bernardini; Improta (35’ st Zito), Busellato, Ronaldo (29’ st Odjer), Della Rocca, Vitale; Rosina, Joao Silva. A disp. Iliadis, Laverone, Mantovani, Caccavallo, Coda, Donnarumma. Allenatore: Giuseppe Sannino

ARBITRO: Marco Serra di Torino. (Assistenti: Baccini-Sechi. Quarto uomo: Pietropaolo).

NOTE. Spettatori: 11mila circa di cui 211 provenienti da Salerno. Ammoniti: Busellato, Tuia (S), Cinelli (C). Angoli: 10-3. Recupero: 1’ pt, 5′ st.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA