Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Basket, il sogno Supercoppa per la Givova Scafati s’infrange all’ultimo tiro

Scritto da Redazione il 25 settembre 2016 in Basket,Sport. Stampa articolo

La prima edizione della Supercoppa L.N.P. è stata vinta dalla Kontatto Bologna, vincitrice 72-70 sullaGivova Scafati, nella finalissima della competizione che ha inaugurato la stagione agonistica 2016/2017. Nonostante la fatica e la stanchezza accumulata nei due tempi supplementari della semifinale vinta il giorno precedente, i gialloblù hanno disputato un’altra gara gagliarda, tonica e reattiva, tenendo in apprensione i biancoblù fino all’ultimo possesso e mostrando di avere tutte le carte in regola per disputare un ulteriore campionato di serie A2 da assoluti protagonisti. E tutto ciò, senza dimenticare che, tra le fila ospiti, mancava l’ultimo acquisto Naimy, ingaggiato solo da pochi giorni.

Raucci e Mancinelli firmano subito il 4-0 dopo 1’, con il quale i padroni di casa provano a prendere in mano le redini dell’incontro. Panzini e Baldassarre rispondono colpo su colpo, ma sono i felsinei a tenere le mani sul match, grazie anche ai due statunitensi Roberts e Knox (10-4 al 7’; 14-7 al 8’) . Sotto i tabelloni, Ammannato lotta come un forsennato e riesce a non far scappare l’avversario, avanti 20-15 al termine del primo periodo. Pochi secondi di gioco della seconda frazione e la tripla di Fischer accorcia ulteriormente le distanze (20-18), ma Mancinelli e Roberts allargano di nuovo la forbice del divario in un battibaleno (25-18 al 12’). Il play Montano cambia il ritmo del gioco, Candi, Mancinelli e Roberts fanno il resto e la Fortitudo allunga sugli scafatesi, che non riescono a trovare il bandolo della matassa e finiscono sotto 37-22 al 18’. Quando tutto sembra orientato nella direzione dei locali, Fantoni e Santiangeli preparano la strada al cecchino Fischer, che inizia a crivellare la retina da ogni parte del campo, firmando un corposo parziale di 3-13 che riporta sotto i campani all’intervallo lungo (40-35).

Cambiano i canestri d’attacco, ma non cambia l’andazzo della sfida, che passa nelle mani dei gialloblù, bravi a non lasciarsi intimorire dall’avversario e a giocare con grande personalità. Crow e Santiangeli tengono a bada Gandini e firmano il primo sorpasso scafatese al 23’ (42-43). L’esperienza di Fantoni, la grinta di Crow e la rabbia di Baldassarre permettono alla Givova di rispondere colpo su colpo e conservare a lungo la testa della sfida (48-52 al 28’), prima di mollare leggermente la presa nelle ultime azioni del terzo quarto, che si conclude sul 53-52 in favore della Kontatto. Crow e Fischer ce la mettono tutta a non far scappare i biancoazzurri, che, pigiando il piede sull’acceleratore, tentano in tutti i modi di scrollarsi di dosso l’avversario (61-57 al 36’). Mancinelli e Knox allungano (68-60 al 37’), Fischer non molla un centimetro (68-65 al 38’), Gandini prova a chiudere (70-65), ma Fantoni e Santiangeli decidono che è ancora presto per assegnare il trofeo (70-68 al 39’). La sfida resta equilibrata, punto a punto fino alla fine: si gioca col cronometro, cercando il fallo sistematico. L’ultimo possesso, che potrebbe valere il pareggio o addirittura la vittoria, è nelle mani di Scafati, ma il tiro sulla sirena di Crow si infrange sul ferro (72-70).

Dichiarazione del capo allenatore Zare Markovski: «Peccato per lo sforzo profuso in campo e rivelatosi vano, avendo avuto sempre il massimo dai nostri giocatori, sia fisicamente per l’intensità messa in campo, che mentalmente per essere riusciti a rientrare dal -16 al +5, mostrando l’ennesimo chiaro segnale che il gruppo c’è. Peccato solo per le troppe palle perse che alla fine hanno pesato sul risultato finale».

I TABELLINI

KONTATTO BOLOGNA – GIVOVA SCAFATI 72-70

KONTATTO BOLOGNA: Mancinelli 16, Candi 8, Torricelli n. e., Campogrande, Montano 4, Errera n. e., Gandini 5, Raucci 5, Roberts 19, Knox 15. ALLENATORE: Boniciolli Matteo. ASS. ALLENATORI: Comuzzo Stefano, Lopez Roberto e Pampani Antonio.

GIVOVA SCAFATI: Fischer 23, Di Palma n. e., Crow 11, Fantoni 7, Baldassarre 3, Ammannato 6, Panzini 6, Perez 2, Matrone n. e., Santiangeli 12. ALLENATORE: Markovski Zare. ASS. ALLENATORE: Di Martino Umberto.

ARBITRI: Bongiorni Andrea di Pisa, Ursi Stefano di Livorno, Pazzaglia Jacopo di Cattolica (Rn).

NOTE: Parziali: 20–15; 20–20; 13–17; 19–18. Tiri da due: Bologna 19/37 (61%); Scafati 18/25 (72%). Tiri da tre: Bologna 7/20 (35%); Scafati 7/25 (28%). Tiri liberi: Bologna 13/16 (81%); Scafati 13/18 (72%). Falli: Bologna 24; Scafati 19. Usciti per cinque falli: Knox, Gandini. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Bologna 20 (13 dif., 7 off.); Scafati 29 (21 dif.; 8 off.). Palle recuperate: Bologna 11; Scafati 3. Palle perse: Bologna 13; Scafati 17. Assist: Bologna 13; Scafati 12. Stoppate: Bologna 2; Scafati 1. Spettatori: 3.500 circa.

Fonte: scafatibasket.com

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA