Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Coldiretti “La peggior stagione castanicola di sempre”

Scritto da Redazione il 4 ottobre 2016 in Piana del Sele,Territorio. Stampa articolo

panaro-696x447Roccadaspide. La Coldiretti lancia l’allarme per il comparto castanicolo salernitano che accusa una flessione del 90% nella produzione.

Giovedì 6 ottobre, alle ore 18, il presidente della Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio, il direttore Enzo Tropiano e Roberto Mazzei, esperto di castanicoltura incontreranno i produttori.

“Quest’anno, oltre al cinipide galligeno del castagno abbiamo avuto condizioni climatiche molto sfavorevoli che hanno contribuito a ridurre fino al 90% la raccolta, al minimo storico. E’ una situazione che ovviamente colpisce non solo i produttori castanicoli ma tutta la filiera, con diversi migliaia di posti di lavoro che non potranno essere creati e con molte aziende che faticheranno a produrre il reddito minimo indispensabile per sopravvivere. E’ necessario attivare indennizzi compensativi” ha dichiarato il direttore di Coldiretti Salerno, Enzo Tropiano.

“La crisi dei raccolti favorirà le importazioni i consumatori si troveranno nel piatto quasi esclusivamente castagne straniere provenienti soprattutto da Spagna, Turchia e Slovenia, magari spacciate come nazionali o, ancor peggio, locali” ha concluso Tropiano.

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA