Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, fiato sospeso per Busellato. Intanto si riapre la pista Bagadur

Scritto da Redazione il 9 novembre 2016 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Ritorna al lavoro la Salernitana dopo il pesante k.o. col Cittadella. Dopo la ripresa dei lavori svolta ieri sotto un pesante acquazzone, la squadra di Giuseppe Sannino si è ritrovata questa mattina sul prato del “Volpe” per la prima sessione della doppia seduta in programma oggi. In virtù delle assenze causa nazionali (Iliadis è impegnato con la Grecia Under 21, Luiz Marchi con il Brasile Under 20) e la squalifica di un turno inflitta ieri dal Giudice Sportivo ad Alessandro Tuia, Sannino sta pensando ad un possibile ritorno al 4-4-2, con Mantovani pronto a riprendersi la maglia da titolare e far coppia con Bernardini. Tanti però sono i dubbi dalla cintola in sù. A partire dalle condizioni di Massimiliano Busellato, costretto a mordere il freno ieri per un affaticamento al polpaccio destro che tiene col fiato sospeso lo staff tecnico granata. Sannino punta tanto sul dinamismo dell’ex Ternana che, in caso di recupero, dovrebbe far coppia con uno fra Della Rocca e Odjer in mezzo al campo. Nessun dubbio invece sulla presenza dal primo minuto di Rosina, jolly tattico nonostante Zito confidi in un ritorno dal primo minuto. Davanti salgono le quotazioni di Alfredo Donnarumma, possibile partner di Massimo Coda così da riformare la coppia gol segreto della rincorsa alla salvezza della Salernitana targata Menichini.

Intanto, mentre la società si concentra sulla stabilità della panchina di Giuseppe Sannino, il ds Fabiani è già pronto a rivoluzionare la rosa nel prossimo gennaio. Nelle ultime ore è ritornata con prepotenza la candidatura di Ricardo Bagadur, ex idolo della Curva Sud e attualmente in prestito dalla Fiorentina al Benevento. Con la maglia dei sanniti però il croato non ha avuto tante chance aprendo così le porte ad un possibile ritorno in granata. A fargli spazio potrebbe essere Raffaele Schiavi, fuori dalle gerarchie di Sannino complice la rottura post Spal. Insieme a lui meditano l’addio i vari Laverone, Ronaldo, Franco e Grillo, con Joao Silva e Caccavallo al centro di profonde riflessioni. Fabiani potrebbe rimpiazzarli con i babies scuola Lazio Murgia e Lombardi, mentre restano forti le candidature dell’esterno del Perugia Alhassan e dell’ala offensiva clivense Jallow.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA