Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, un lampo di Coda spegne lo Spezia

Scritto da Redazione il 22 gennaio 2017 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Ritorno col successo. Il 2017 della Salernitana si apre con una vittoria importante, capace di proiettare i granata a ridosso dalla zona playoff. La prodezza di Coda allo scadere del primo tempo basta per abbattere uno Spezia tanto ordinato quanto timido, “freddato” dalla nona perla stagionale del bomber di Cava de’ Tirreni. Tre punti d’oro, figli di una Salernitana cinica e pragmatica, in controllo e mai in sofferenza nel corso del match e con un Gomis padrone sicuro dei pali campani.

Bollini lancia dal primo minuto Gomis e conferma il 3-5-2 preferendo Ronaldo ad un Rosina non al meglio. Davanti fiducia nel tandem Coda-Donnarumma. I granata provano a fare la partita ma lo Spezia chiude bene gli spazi e prova a far male in contropiede. La prima conclusione è di Granoche, con un sinistro sbilenco da buona posizione. La partita però stenta ad accendersi: la Salernitana colleziona corner ma è lo Spezia a mettere i brividi all’Arechi prima con una combinazione veloce che Baez rovina mancando l’assist di tacco poi con un colpo di testa di Terzi che Gomis blocca facilmente. Al 36’ però la Salernitana va vicino al gol: Terzi blocca Coda in area, la palla vagante arriva sul petto di Donnarumma che in rovesciata trova la traversa a dirgli di no. Al 43’ però l’Arechi può esplodere: lancio lungo di Tuia per Coda che elude il fuorigioco ligure e con il destro fa secco Chichizola siglando la sua nona gioia stagionale.

La ripresa si apre con la Curva Sud Siberiano che espone uno striscione a sostegno del Centro Italia flagellato nei giorni scorsi da neve dopo le tante scosse di terremoto. Lo Spezia approccia bene e si rende pericoloso dal limite con il destro impreciso di Maggiore. La Salernitana però è ordinata, ben messa in campo tanto da gestire il vantaggio senza troppe insidie. L’unico pericolo del primo quarto d’ora è una punizione di Mastinu che Gomis devia ma non trattiene prima del rinvio definitivo di Tuia. Bollini decide di inserire la carta Rosina al posto di Donnarumma ma la squadra granata non produce più gioco, gestendo il prezioso vantaggio firmato Coda. I liguri tentano il tutto per tutto con un super offensivo 4-2-4, Bollini risponde concedendo l’esordio a Bittante al posto di uno stanco Improta e compattando ancora di più i reparti. All’ 88’ Cisotti sfugge alla marcatura di Tuia e tenta il destro in corsa ma Gomis blocca sicuro. Per lo Spezia però il muro granata si dimostra insuperabile, prima del triplice fischio finale che regala alla Salernitana punti e sorrisi.

RETI: 43’ pt Coda (SA)

SALERNITANA (3-5-2): Gomis; Perico, Tuia, Bernardini; Improta (35’ st Bittante), Busellato, Ronaldo, Della Rocca (44’ st Zito), Vitale; Coda, Donnarumma (25’ st Rosina).

A disposizione. Terracciano, Luiz Felipe, Mantovani, Schiavi, Minala, Joao Silva. Allenatore: Bollini

SPEZIA (4-3-3): Chichizola; Galli, N.Valentini, Terzi, Migliore; Maggiore (34’ st Piu), Errasti (29’ st Vignali), Deiola; Mastinu, Granoche, Baez (19’ st Cisotti).

A disposizione. A.Valentini, Ceccaroni, Crocchianti, Datkovic, Tamas. Allenatore: Di Carlo

ARBITRO: Di Paolo di Avezzano (Assistenti: Fiore e Intagliata. Quarto uomo: Baroni).

NOTE. Spettatori: 9100 di cui 40 provenienti da La Spezia. Ammoniti: Baez (SP), Errasti (SP), Deiola (SP), Angoli: 5-1. Recupero: 1’ pt, 6’ st.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA