Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Morte di Alina Ripa: arrestati gli sfruttatori che la costringevano a prostituirsi

Scritto da Redazione il 1 febbraio 2017 in Cronaca,Evidenza,Salerno,Territorio. Stampa articolo

 

ripaSalerno. In seguito alle indagini condotte sulla morte della prostituta rumena, Alina Roxana Ripa, avvenuta nel dicembre 2015, oggi gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Salerno hanno arrestato gli sfruttatori che l’avrebbero costretta a prostituirsi.

Si tratta di 2 uomini albanesi,  Kadiu Ilir, nell’ambiente conosciuto con il soprannome di “Elio”, 36 anni e Marku Kristian,24enne residente a Salerno da molti anni. Dalle ricostruzioni degli agenti pare che i due uomini gestissero le piazzole della prostituzione, arrivando a vendere i posti in strada per le ragazze che vi si prostituivano.

Kadiu Ilir si è reso irreperibile immediatamente dopo l’omicidio ed è ricercato. Marku Kristian, invece, è stato condotto presso il carcere di Fuorni e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Inoltre gli agenti hanno accertato che un albergo in via dei Navigatori a Pontecagnano Faiano era luogo di incontri occasionali tra prostitute e clienti, di conseguenza il G.I.P. ne ha disposto,  il sequestro contestando al proprietario il reato di favoreggiamento della prostituzione.

 

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA