Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Viola i domiciliari: torna in carcere De Vivo, vicino al clan Fezza-D’Auria Petrosino

Scritto da Redazione il 4 febbraio 2017 in Agro Nocerino,Cronaca,Evidenza,Territorio. Stampa articolo

carabinieri-nottePagani. E’ stato nuovamente arrestato Andrea De Vivo, 31 anni, ritenuto vicino al clan camorristico Fezza-D’Auria Petrosino. 

L’uomo si trovava da circa un mese agli arresti domiciliari e non avrebbe dovuto ricevere nessuna visita, ciononostante in 2 occasioni De Vivo avrebbe ricevuto persone in casa, dai 3 ai 5 elementi.

De Vivo è stato quindi arrestato e condotto presso un carcere di massima sicurezza a Voghera (Lombardia). Non si tratta della prima volta che De Vivo si trova in un carcere di massima sicurezza: il 31enne ha trascorso gli ultimi 6 anni in prigione, di cui 2 con il regime del 41bis. De Vivo è attualmente sotto processo in seguito al maxi blitz condotto dall’Antimafia “Taurania Revenge”.

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA