Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Migranti: Albanella aderisce allo SPRAR. Mirarchi e Vairo prendono le distanze dall’amministrazione comunale

Scritto da Redazione il 18 marzo 2017 in Piana del Sele,Territorio. Stampa articolo

vairo mirarchiAlbanella. Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta firmata dal vicesindaco Pasquale Mirarchi e dall’assessore Rossella Vairo.
Alla luce di quanto deciso dalla Giunta Comunale in merito all’adesione del nostro Comune alla Rete Nazionale SPRAR, pur condividendo la sostanza dell’atto deliberativo, non possiamo tacere la nostra delusione ed amarezza per il comportamento dei colleghi di Giunta che, nonostante la nostra assenza, hanno proceduto alla deliberazione in oggetto. A questo si aggiunge la nostra sorpresa per aver anticipato una seduta di Giunta già verbalmente concordata per il giorno 20 Marzo, e il nostro sconforto è ancor più aggravato dalla considerazione dell’impegno che abbiamo profuso nei mesi passati per il raggiungimento dell’obbiettivo. A testimonianza del quale ricordiamo la nostra presenza all’incontro pubblico sollecitato dai cittadini di via Monteverde.
Aver preso questa decisione in assenza dell’Assessore delegato al ramo e del Vice-Sindaco, non solo lo consideriamo un evidente sgarbo istituzionale e personale, ma dà la misura di quanto parziali e strumentali fossero le accuse di mancata condivisione che pure ci sono state rivolte nei mesi passati.
Redigiamo questa nota nel solo intento di richiamare il Sindaco e quei colleghi Assessori, che in nome di una presunta “coerenza” non si preoccupavano di spaccare la maggioranza, a quei valori di collegialità e condivisione che, con il varo della nuova Giunta, pensavamo quali necessari strumenti di lavoro al fine di rendere più organico il nostro impegno per la collettività. Alla luce di quanto accaduto e delle importanti decisioni assunte, pur in assenza dell’Assessore delegato e del Vice-Sindaco, dobbiamo ricrederci sull’effettiva valenza di quello “spirito di squadra” che altri colleghi, in altre occasioni, hanno tante volte evocato, riducendolo, nella sua pratica applicazione, a mera affermazione di principio. Riteniamo opportuno, a questo punto, prenderci un momento di riflessione sulla nostra diretta partecipazione a questa Amministrazione, riservandoci di valutare qualunque altra decisione in merito.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA