Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, Sprocati-Bernardini stendono l’Ascoli

Scritto da Redazione il 26 marzo 2017 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Tris d’autore. Non si ferma la corsa della Salernitana che all’Arechi supera agevolmente l’Ascoli centrando il terzo successo consecutivo e tenendo vivo il sogno playoff. Succede tutto nella ripresa, con Sprocati e Bernardini bravi a concretizzare un dominio netto dei granata, fermati nel primo tempo da un super Lanni e tanta sfortuna. Campani che ora salgono a quota 42, a sole tre lunghezze dagli spareggi promozione.

Bollini conferma il 4-3-3 rilanciando Ronaldo in mezzo al campo, con Odjer e Minala mezzali. Davanti non c’è Rosina bensì Donnarumma a completare il tridente con Coda e Sprocati. La fase iniziale di studio non partorisce tante emozioni, con l’unico squillo granata firmato Vitale al 7’ ma controllato agilmente da Lanni. All’11’ furibonda mischia nell’area dell’Ascoli, palla che arriva a Perico ma la deviazione dell’ex Cesena non è convita permettendo a Lanni di bloccare e tirare un sospiro di sollievo. Al 24’ solo il palo salva Lanni da una conclusione di Coda sporcata da Mignanelli. Al 29’ ancora Coda stacca bene raggiungendo prima di Lanni il corner di Ronaldo ma la sua deviazione si perde di poco alta. La Salernitana domina e al 33’ sfiora il vantaggio con la percussione di Sprocati e il sinistro velenoso che Lanni devia in angolo. Ben più ghiotta l’occasione sciupata da Minala al 39’, con il camerunense ipnotizzato da Lanni a pochi passi dalla porta. Salernitana sprecona ma anche sfortunata, come al 42’ quando la punizione dal limite di Coda trova Lanni e la traversa a sputare fuori il vantaggio.

La ripresa si apre subito con il vantaggio della Salernitana: Donnarumma inventa per Odjer la cui sassata impegna Lanni. Sulla ribattuta il più lesto ad arrivare è Sprocati che di sinistro non può sbagliare. L’Ascoli prova ad alzare i ritmi ma la Salernitana gestisce senza patemi, chiudendo i conti al 65’ con il tocco sottomisura di Bernardini dopo il palo di Vitale. Il 2-0 stende l’Ascoli che rischia però di riaprire il match grazie ad un errore di Gomis, bravo però a rimediare anticipando Cacia. Nel finale Mignanelli lascia l’Ascoli in dieci, concedendo così un finale tranquillo alla Salernitana fino al triplice fischio finale.

 RETI: 2’ st Sprocati (S), 20’ st Bernardini

 SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Perico, Tuia, Bernardini, Vitale (41’ st Della Rocca); Odjer, Ronaldo, Minala; Sprocati (31’ st Improta), Coda, Donnarumma (16’ st Bittante).

A disposizione. Terracciano, Schiavi, Luiz Felipe, Mantovani, Rosina, Joao Silva. Allenatore: Bollini

ASCOLI (4-4-2): Lanni, Almici, Cinaglia, Gigliotti, Mignanelli; Orsolini (38’ st Giorgi), Bianchi, Cassata, Felicioli (21’ st Lazzari); Cacia, Bentivegna (10’ st Perez).

A disposizione. Ragni, Mogos, Diop, Addae, Carpani, Gatto.  Allenatore: Aglietti

ARBITRO: Lorenzo Illuzzi di Molfetta (Assistenti: Chiocchi-Dei Giudici. Quarto uomo: Mastrodonato)

NOTE. Spettatori: 10582 di cui 278 provenienti da Ascoli. Espulsi Aglietti (A) per proteste al 26’ st e Mignanelli (A) per condotta antisportiva. Espulso al 41’ st Mignanelli (A) per proteste.

Ammoniti: Bianchi (A), Vitale (S), Bernardini (S), Cinaglia (A), Ronaldo (S), Perico (S)

Angoli: 5-1

Recupero: 1’ pt, 4’ st

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA