Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salerno, presentazione della nuova Autostrada del Mediterraneo, la prima “Smart Road” italiana

Scritto da Redazione il 18 luglio 2017 in Attualità,Evidenza. Stampa articolo

conferenza anas 2È stato presentato oggi, presso il Comune di Salerno,  il piano di comunicazione e sviluppo per la valorizzazione turistica della nuova A2, l’Autostrada del Mediterraneo.  Tra i presenti, hanno preso parte l’Assessore regionale allo Sviluppo e Promozione del Turismo, Corrado Matera ed il Responsabile del Coordinamento Territoriale della Calabria di Anas, Giuseppe Ferrara, i quali hanno evidenziato i principali aspetti dell’itinerario che Anas intende far conoscere.  L’intento di Anas è quello di mostrare ai viaggiatori il nuovo volto della A2 , completamente diverso dall’idea che nel passato è stata associata alla Salerno-Reggio Calabria; la nuova Autostrada è un’opera attraverso la quale vivere a 360˚ i territori del Sud Italia che il tracciato attraversa. Potrà diventare un’autostrada-itinerario che promuove l’offerta turistica attraverso 52 svincoli autostradali, “Dieci Vie” , richiamate dalla cartellonistica autostradale, che si snodano attraverso terre piene di storia, memoria e bellezza. Per esaltare le bellezze del territorio salernitano  della A2, tra le “Vie dei Castelli”, sono state evidenziate tre meravigliose fortezze: il Castello di Arechi, il Castello di Colonna Eboli ed il Castello di Battipaglia. Attraverso le “Vie della Fede”, è possibile scoprire la Certosa di San Lorenzo a Padula;  Il Museo della Memoria e della Pace Giovanni Palatucci Campagna ed il Museo dello sbarco e Salerno Capitale, sono visitabili seguendo le “Vie della Storia”; mentre tra le “Vie dell’Archeologia” spicca il Museo Archeologico Provinciale di Salerno e tra le “Vie dei Parchi”, il Parco Nazionale del Cilento, Valle di Diano e degli Alburni. Il testimonial d’eccezione è la grandiosa voce narrante di Giancarlo Giannini. La campagna, realizzata da Anas e dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, con il patrocini del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, è stata già presentata a Roma dal ministro delle infrastrutture, Graziano Delrio, dal ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini e dal presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani.  L’obiettivo dell’azienda è quello di dare forza e valore al Meridione, proponendo un modello di sviluppo  trainato dalla sinergia delle regioni interessate: Campania, Basilicata e Calabria. Dunque un nuovo viaggio attraverso il Sud Italia, proposto anche tramite un sito web (www.autostradadelmediterraneo.it), e un’app conferenza anas“Autostrada del Mediterraneo”. L’autostrada verrà interamente cablata e dotata di hot spot Wi-Fi ogni 300 metri per dare e ricevere informazioni e creare una connessione unica. Così gli utenti potranno usufruire di info-viabilità, condizioni meteo, segnalazione congestione, percorsi alternativi e sistemi di sicurezza innovativi come l’SOS On Board. L’Azienda potrà invece contare su un flusso continuo di dati che consentiranno la gestione intelligente degli accessi in autostrada e l’osservazione dei flussi di traffico. L’utilizzo dell’Internet of things permetterà di incrementare il controllo delle condizioni di tutta l’infrastruttura, che sarà provvista di green island ogni 30 km: delle “isole” autostradali utili per fornire energia rinnovabile e dotate di droni per monitoraggio e soccorso. Infine, grazie all’utilizzo di sistemi che consentono il dialogo tra i veicoli e l’infrastruttura, in futuro l’Autostrada del Mediterraneo sarà la prima ad essere predisposta per accogliere le auto a guida autonoma.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA