- Corriere di Salerno - http://www.corrieredisalerno.it -

Salerno, presentazione della nuova Autostrada del Mediterraneo, la prima “Smart Road” italiana

conferenza anas 2È stato presentato oggi, presso il Comune di Salerno,  il piano di comunicazione e sviluppo per la valorizzazione turistica della nuova A2, l’Autostrada del Mediterraneo.  Tra i presenti, hanno preso parte l’Assessore regionale allo Sviluppo e Promozione del Turismo, Corrado Matera ed il Responsabile del Coordinamento Territoriale della Calabria di Anas, Giuseppe Ferrara, i quali hanno evidenziato i principali aspetti dell’itinerario che Anas intende far conoscere.  L’intento di Anas è quello di mostrare ai viaggiatori il nuovo volto della A2 , completamente diverso dall’idea che nel passato è stata associata alla Salerno-Reggio Calabria; la nuova Autostrada è un’opera attraverso la quale vivere a 360˚ i territori del Sud Italia che il tracciato attraversa. Potrà diventare un’autostrada-itinerario che promuove l’offerta turistica attraverso 52 svincoli autostradali, “Dieci Vie” , richiamate dalla cartellonistica autostradale, che si snodano attraverso terre piene di storia, memoria e bellezza. Per esaltare le bellezze del territorio salernitano  della A2, tra le “Vie dei Castelli”, sono state evidenziate tre meravigliose fortezze: il Castello di Arechi, il Castello di Colonna Eboli ed il Castello di Battipaglia. Attraverso le “Vie della Fede”, è possibile scoprire la Certosa di San Lorenzo a Padula;  Il Museo della Memoria e della Pace Giovanni Palatucci Campagna ed il Museo dello sbarco e Salerno Capitale, sono visitabili seguendo le “Vie della Storia”; mentre tra le “Vie dell’Archeologia” spicca il Museo Archeologico Provinciale di Salerno e tra le “Vie dei Parchi”, il Parco Nazionale del Cilento, Valle di Diano e degli Alburni. Il testimonial d’eccezione è la grandiosa voce narrante di Giancarlo Giannini. La campagna, realizzata da Anas e dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, con il patrocini del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, è stata già presentata a Roma dal ministro delle infrastrutture, Graziano Delrio, dal ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini e dal presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani.  L’obiettivo dell’azienda è quello di dare forza e valore al Meridione, proponendo un modello di sviluppo  trainato dalla sinergia delle regioni interessate: Campania, Basilicata e Calabria. Dunque un nuovo viaggio attraverso il Sud Italia, proposto anche tramite un sito web (www.autostradadelmediterraneo.it [1]), e un’app conferenza anas“Autostrada del Mediterraneo”. L’autostrada verrà interamente cablata e dotata di hot spot Wi-Fi ogni 300 metri per dare e ricevere informazioni e creare una connessione unica. Così gli utenti potranno usufruire di info-viabilità, condizioni meteo, segnalazione congestione, percorsi alternativi e sistemi di sicurezza innovativi come l’SOS On Board. L’Azienda potrà invece contare su un flusso continuo di dati che consentiranno la gestione intelligente degli accessi in autostrada e l’osservazione dei flussi di traffico. L’utilizzo dell’Internet of things permetterà di incrementare il controllo delle condizioni di tutta l’infrastruttura, che sarà provvista di green island ogni 30 km: delle “isole” autostradali utili per fornire energia rinnovabile e dotate di droni per monitoraggio e soccorso. Infine, grazie all’utilizzo di sistemi che consentono il dialogo tra i veicoli e l’infrastruttura, in futuro l’Autostrada del Mediterraneo sarà la prima ad essere predisposta per accogliere le auto a guida autonoma.

Be Sociable, Share!