Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, pari e fischi con l’Ascoli

Scritto da Redazione il 7 ottobre 2017 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Ennesima occasione persa. Fa ancora i conti con la pareggite la Salernitana, fermata in casa dal pari da un Ascoli sornione. Tante le occasioni sprecate dai granata, fermati dall’imprecisione e dal direttore di gara, protagonista di tre gol annullati nel corso del match per fuorigioco. Tanta amarezza al triplice fischio finale, non il miglior modo di approcciare al delicato e sentito derby di Avellino.

Bollini rinuncia a Bernardini e conferma il 3-4-1-2 con Sprocati alle spalle del tandem Rodriguez-Bocalon. Sulla destra debutto per Di Roberto che al 5′ sfonda e serve a Rodriguez il pallone dell’1-0 annullato però per posizione di offside. Al 10′ i tre attaccanti granata si accendono ma la conclusione di Sprocati non trova la porta. Al 13′ Bocalon in tuffo batte Lanni ma viene fermato ancora una volta da Raspollini. L’Ascoli aspetta ma al 18′ punge con una discesa di Mogos che serve Rosseti, anticipato da un miracolo in scivolata di Mantovani. Al 23′ Adamonis smanaccia un cross di Baldini, sulla ribattuta arriva Lores Varela che calcia trovando le mani di Zito. Rigore ineccepibile ma che Rosseti calcia esaltando Adamonis, bravo a respingere facendo esplodere l’Arechi. La Salernitana però non si sveglia, perde le distanze e al 45′ rischia di andare sotto ma viene graziato da Addae, impreciso a pochi passi da Adamonis.

La ripresa si apre con le proteste dei granata per una deviazione di Mantovani sporcata da un tocco di mano netto di Buzzegoli in area. Proteste che permettono a Carpani di concludere un lungo contropiede con un destro però alto. Al 51′ Sprocati si accende e serve Rodriguez che d’esterno partorisce una via di mezzo tra un tiro e un assist che non trova nè i pali nè la deviazione di Bocalon. Al 62′ Zito crossa dalla sinistra, Odjer riesce nella sponda per Bocalon che in girata viene stoppato da un puntuale Lanni. I granata spingono e quando Rodriguez buca per la seconda volta Lanni trova la segnalazione di offside a stoppare l’entusiasmo. Nel momento di maggiore spinta l’Ascoli però trova la forza per mettere i brividi ai granata con un calcio piazzato di Buzzegoli che esalta Adamonis. L’assedio della Salernitana si fa tambureggiante: Cicerelli, subentrato, si beve la difesa ascolana ma calcia su Lanni da buona posizione. Gli ospitio fiutano il colpaccio ma Adamonis è provvidenziale in uscita su Rosseti. La palla della vittoria capita sui piedi di Baldini che, tutto solo, grazia la Salernitana calciando a lato. Il forcing finale è inutile, anzi Adamonis deve salvare su Mogos il risultato prima dei fischi dell’Arechi.

SALERNITANA (3-4-1-2): Adamonis; Mantovani, Schiavi, Vitale; Di Roberto (10′ st Ricci), Minala, Odjer, Zito (43′ st Alex); Sprocati; Rodriguez, Bocalon (25′ st Cicerelli).

A disp. Iliadis, Asmah, Signorelli, Della Rocca, Rizzo, Kadi, Rosina, Rossi, Capasso. All: Alberto Bollini

ASCOLI (4-3-3): Lanni; Mogos, Padella, Gigliotti, Pinto; Addae, Buzzegoli, Carpani (23′ st D’Urso); Varela (41′ st Cinaglia), Rosseti (36′ st Santini), Baldini. A disp. Venditti, Ragni, De Santis, De Feo, Parlati, Castellano, Florio, Clemenza, Mignanelli.

All: Fulvio Fiorin.

ARBITRO: Luigi Pillitteri di Palermo (Assistenti: De Troia-Raspollini) IV uomo: Martinelli.

NOTE. Spettatori: 8630

Ammoniti: Vitale (S), Zito (S), Di Roberto (S), Buzzegoli (A), Addae (A), Ricci (S)

Angoli: 7-2

Recupero: 1′ pt, 3′ st

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA