Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, Bollini: “Dimentichiamo Avellino. Con il Frosinone servirà maturità”

Scritto da Redazione il 21 ottobre 2017 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

“Ci siamo goduti la vittoria contro l’Avellino con l’entusiasmo che ci ha trasmesso la tifoseria e il popolo di Salerno. Ma parlo al passato perché la partita vinta ad Avellino vale 3 punti e sappiamo che il campionato è ancora lungo e difficile. Ho preteso da martedì il massimo della concentrazione sulla gara di domani contro il Frosinone con la giusta maturità, concentrazione, entusiasmo e le nostre consapevolezze”. Queste le parole di Alberto Bollini alla vigilia di Salernitana – Frosinone.

 

“Vincere aiuta sicuramente il morale, con l’equilibrio e la serenità che ti fa svolgere con ancora più forza il lavoro quotidiano di gruppo e di reparto” ha aggiunto Bollini. “Domani mi aspetto una partita difficile contro un avversario che ha un ottimo organico. Quando c’è un gruppo con tanta qualità e forza subentra anche un certo tipo di consapevolezza e non mi faccio ingannare da qualche battuta d’arresto negli ultimi risultati del Frosinone”.

 

“Come detto anche la scorsa settimana tra noi e gli avversari c’è qualche vittoria in meno e qualche risultato in più. Se siamo in questo trend è perché questo gruppo ha avuto forza e carattere in momenti delicati. Nelle cinque rimonte ci sono tante differenze che abbiamo analizzato a dovere insieme alla squadra e allo staff ma è importante cominciare ad andare in vantaggio perché la gestione della partita assume altri risvolti. Abbiamo la consapevolezza e la voglia di essere più continui e sfruttare le nostre forze nell’arco di tutti i novanta minuti”.

 

“Contro il Frosinone dovremo fare la cosiddetta partita perfetta. Non possiamo permetterci di lasciare campo a una squadra dotata di fisicità e grandi abilità tecniche. Dobbiamo essere bravi a non sbagliare niente cercando di essere aggressivi e spavaldi, giocando un calcio rapido e veloce”.

 

Bollini ha quindi concluso: “In un campionato così difficile ed equilibrato la partita più importante è sempre la prossima. Affrontiamo un avversario con grandi ambizioni ma noi dovremo recitare la nostra parte, con il massimo degli sforzi e l’entusiasmo, senza sbagliare nulla nelle due fasi e sfruttando al meglio le nostre abilità”.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA