Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, che cuore! Remuntada in dieci a Cesena

Scritto da Redazione il 12 novembre 2017 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

a (42)Un pari d’oro. Non muore mai la Salernitana. In dieci e sotto di due gol, la squadra di Bollini rimonta il Cesena e porta a casa un punto importante in ottica playoff. Una gara dalle mille emozioni e decisa dagli episodi, prima della punizione di Ricci che strappa più d’un sorriso.

Bollini conferma il 3-5-2 e lancia Rodriguez in coppia con Bocalon. Pronti-via e il Cesena passa: Fazzi pennella per Kupisz che in tuffo batte Adamonis. Il Cesena spinge e manca il raddoppio con Konè, mentre la Salernitana appare confusa e in difficoltà. Il primo squillo granata arriva al 15’ quando Bocalon di testa lambisce la traversa di Agliardi terminando sul fondo. Pochi istanti dopo è Minala a costruirsi l’azione che lo porta a calciare dal limite trovando Agliardi pronto. Al 22’ però Kone inventa una prodezza con un destro dai 35 metri che fulmina Adamonis (non impeccabile). Nel peggior momento però la Salernitana si rialza con Rodriguez, bravo a ribadire in rete la precedente deviazione di Agliardi  su Bocalon. La partita scorre via veloce, con Ricci che al 35’ impegna Agliardi così come Konè fa con Adamonis. Col passare dei minuti affiora la stanchezza, con il duplice fischio finale che interrompe un’ultima parte di gioco non esaltante.

La ripresa stenta a decollare, con Bollini che opta subito per Rossi al posto di uno stanco Rodriguez. L’attaccante scuola Lazio ci mette pochi minuti ad accendersi, servendo a Bocalon un pallone da spingere in rete ma che l’ex Alessandria da 20 centimetri a porta vuota tira clamorosamente fuori. Gol fallito, gol subito: due minuti dopo Laribi si accende sulla sinistra e serve al centro trovando la deviazione di Pucino che batte Adamonis e chiude il match. La Salernitana perde la testa e resta in dieci per la sciocca espulsione di Gatto per doppia ammonizione. Bollini lancia Di Roberto che si accende subito: cross dalla sinistra per Bocalon che buca Agliardi. Il finale è thrilling ma premia la Salernitana: Ricci su punizione trova il 3-3 per la gioia della panchina e dei 2000 tifosi presenti al “Manuzzi”.

MARCATORI: 3’ pt Kupisz (C), 22’ pt Kone (C), 26’ pt Rodriguez (S), 21’ st aut. Pucino(C)

CESENA (4-4-1-1): Agliardi; Perticone, Esposito, Scognamiglio, Fazzi; Kupisz (40’ st Vita), Schiavone (30’ st Cascione), Kone, Dalmonte (34’ st Panico); Laribi; Jallow.
A disp. Melgrati, Fulignati, Mordini, Gliozzi, Mancini, Sbrissa, Farabegoli, Setola, Rigione. All: Fabrizio Castori

SALERNITANA (3-5-2): Adamonis; Pucino, Mantovani, Vitale; Gatto, Minala (25’ st), Signorelli (40’ st Rizzo), Ricci, Alex; Bocalon, Rodriguez (12’ st Rossi). A disp. Iliadis, Russo, Asmah, Zito, Odjer, Kiyine, Kadi, Cicerelli, Di Roberto. All: Alberto Bollini

ARBITRO: Riccardo Ros di Pordenone (Assistenti: Cangiano-Lanotte. Quarto uomo: Baroni).

NOTE. Spettatori: 10000 circa di cui 1700 provenienti da Salerno. Espulso Gatto (S) al 23’ per doppia ammonizione. Ammoniti: Konè, Jallow (C), Rodriguez (S), Fazzi (C). Recupero: 0’ pt, 4’ st. Angoli: 4-5.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *