Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Cesena-Salernitana 3-3, le pagelle

Scritto da Redazione il 12 novembre 2017 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

a (30)Termina 3-3 Cesena-Salernitana. Di seguito le pagelle granata:

Adamonis 5,5 – Non può nulla su Kupisz ma sulla bomba di Konè arriva con ampio ritardo e non è elastico. Due schiaffi che lo scuotono per il resto del match. Nulla può sulla deviazione di Pucino.

Pucino 5,5 – Fazzi, Dalmonte e Jallow orbitano sempre dalle sue parti mettendolo spesse volte in difficoltà. A fatica arranca. L’autogol lo abbatte, l’intervento disperato nel finale su Laribi il jolly salva-faccia.

Mantovani 6,5 – Il dinamismo di Jallow gli permette di guidare la difesa senza combattere corpo a corpo. E fa bella figura

Vitale 6 – Tiene la posizione con efficacia ma è meno presente in fase di spinta. Ha il merito di spiazzare la barriera in occasione del 3-3 di Ricci.

Gatto 5,5 – Si accende ad intermittenza, preoccupato più dalle folate offensive di Dalmonte e Fazzi. La sciocca ed inutile espulsione ha il vantaggio di scuotere la squadra.

Minala 5,5 – Lotta e cuore, ringhia su ogni pallone. Mette la pezza dove può ma l’eccessivo sforzo fisico lo porta a sbagliare tanto in fase di costruzione. (dal 25′ st Di Roberto 6,5 – Largo a sinistra entra e fa male: prima l’assist a Bocalon per il 3-2, poi il piccolo merito sullo schema del 3-3).

Signorelli 5 – Non riesce mai a tenere legati i due reparti. In fase di costruzione è evanescente, con tanti errori che pesano ed aprono il campo ai velocisti del Cesena.

Ricci 6,5 – Il calciatore più discusso si accende nel pomeriggio più difficile. La rasoiata del 3-3 ha il merito di salvare la Salernitana e cancellare con un sorriso l’ennesima prestazione opaca personale di questo avvio di stagione.

Alex 5 – Pronti via e si fa bruciare da Kupisz palesando i limiti da esterno a tutta fascia. Un errore che gli toglie sicurezze e che non gli consente di brillare. Nel finale si accende così come tutta la squadra e caccia gli artigli.

Bocalon 5,5 – E’ il protagonista della giornata. Ha la calamita nell’area di rigore romagnola, svettando su ogni pallone alto. Prima scheggia la traversa, poi esalta Agliardi sul gol di Rodriguez. L’errore sull’assist di Rossi però è da film horror. Si riscatta col gol della speranza.

Rodriguez  5,5 – Nel primo tempo si vede solo in occasione del gol. Poi scompare tra le maglie dei difensori cesenati e complice una condizione fisica deficitaria. (dal 12′ st Rossi 6 – Ci mette quattro minuti per lasciare il segno. Peccato che Bocalon però rovini tutto nel peggiore dei modi. Su suoi piedi capita la chance per la clamorosa vittoria ma Scognamiglio salva).

Bollini 6,5 – La dinamicità del reparto offensivo cesenate manda in tilt i precari equilibri difensivi granata. La squadra troppo lunga lascia ampi spazi ad un Cesena spietato. Gara condizionata dagli episodi ma la mossa di Di Roberto si dimostra intelligente e porta frutti. Così come il cuore e il carattere di una squadra capace di non mollare mai.

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *