Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, vittoria batticuore con il Venezia

Scritto da Redazione il 20 gennaio 2018 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

(47)Un primo tempo da applausi, una ripresa con troppi patemi e sofferenze. Salernitana-Venezia 3-2 vale il ritorno al successo dei granata all’Arechi, tre mesi dopo l’ultimo hurrà interno (successo sull’Empoli del 28 ottobre). Dopo quarantacinque minuti show con il tris firmato Zito-Ricci-Rossi, la Salernitana si addormenta e permette al Venezia di riportarsi in partita sfiorando più volte il pari. Seppur con il fiatone, i granata portano a casa tre punti d’oro, con i playoff ora soltanto a due lunghezze.

La Salernitana parte fortissimo con il suo 3-4-3 che vale il debutto di Palombi. Alla prima occasione i granata passano: Rossi di testa chiama Audero al miracolo, sulla ribattuta è lestissimo Zito che fa esplodere l’Arechi. Il Venezia non riesce mai a pungere, la Salernitana controlla e quando può colpisce. Come al 30’ quando Pucino libera Ricci che dal limite calcia e batte Audero complice una deviazione di Modolo. Il Venezia sbanda e al 35’ incassa anche la zampata di Palombi che chiude il match, con Rossi che esulta attribuendosi il gol per la deviazione sul destro dell’ex Ternana.

La ripresa dei granata però è da film horror: al 49’ Firenze è lestissimo a ribadire in rete la spizzata di Pinato. Passano quattro minuti ed Adamonis fa il disastro sulla punizione di Bentivoglio. La Salernitana trema e perde campo e certezze. Colantuono corre ai ripari inserendo Signorelli per Palombi ma Marsura e Zigoni mettono i brividi ad Adamonis. Il lituano è protagonista di un rinvio che termina sulle spalle di Fabiano senza però terminare la propria corsa in rete. La Salernitana non ha più energie e deve ringraziare Adamonis, provvidenziale su Zigoni tutto solo. Colantuono lancia anche il redivivo Tuia per Popescu, i sei minuti di recupero sembrano un’agonia (con Ricci e Bentivoglio espulsi dopo un parapiglia) prima del triplice fischio finale che regala il successo.

RETI: 6’ pt Zito, 30’ pt Ricci, 35’ pt Rossi (S), 4’ st Firenze, 8’ st Bentivoglio (V)

SALERNITANA (3-4-3): Adamonis, Schiavi, Mantovani, Popescu (41’st Tuia); Pucino, Ricci, Odjer, Zito; Palombi (9’ st Signorelli), Rossi (27’ st Bocalon), Sprocati.

A disp.: Russo, Kyine, Alex, Di Roberto, Rodriguez. Allenatore: Colantuono

VENEZIA (3-5-2): Audero, Domizzi, Modolo (1’ st Firenze), Andelkovic; Garofalo, Fabiano (31’ st Geijo), Bentivoglio, Pinato, Zampano; Marsura, Zigoni.

A disp.: Vicario, Gori, Bruscaglin, Cernuto, Del Grosso, Stulac, Soligo, Suciu, Mlakar. Allenatore: Inzaghi

ARBITRO: Baroni di Firenze (Assistenti: Villa-De Troia, quarto uomo: Nicoletti).

NOTE.

Spettatori: 7227. Espulsi al 49′ st Ricci (S) e Bentivoglio (V) per condotta anti-sportivo. Ammoniti: Sprocati (S), Geijo (V), Odjer (S). Angoli: 12-3. Recupero: 1’pt, 6’ st.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA